Domani la Viterbese di scena a Monopoli, Lopez: “Abbiamo sempre reagito”

125

 Quando è stata chiamata alla reazione, la Viterbese ha sempre risposto presente. Dopo una sconfitta, infatti, i gialloblù non hanno mai fatto mancare la prestazione convincente. Era successo a Catania, quando la Viterbese uscì battuta ma senza meritarlo e, soprattutto, con un rigore inventato. Con la vittoria con il Bisceglie la squadra reagì al 3-0 di Potenza, stessa cosa contro la Sicula dopo la debacle del derby con il Rieti.

Ora, invece, bisogna rialzarsi dalla sconfitta di mercoledì contro il Teramo. L’eliminazione dalla Coppa brucia, nonostante sia stata l’occasione di far giocare molti ragazzi e altri giocatori che ne avevano bisogno. Stavolta, però, l’avversario contro il quale i gialloblù hanno voglia di rialzarsi è molto complicato. Il Monopoli di Giuseppe Scienza, infatti, si trova al terzo posto in classifica, alle spalle solamente di Reggina e Ternana. I biancoverdi, inoltre, arrivano alla sfida del “Veneziani” da due vittorie consecutive, ottenute contro Potenza e Rende. Per la Viterbese sarà durissima, ma come il campionato ha dimostrato non parte battuta.

Stesso pensiero che ha l’allenatore gialloblù Giovanni Lopez, sempre fiducioso sulle potenzialità della sua squadra. Ecco le parole del mister alla vigilia della sfida in conferenza stampa: “Cercheremo di mandare in campo la migliore squadra come facciamo sempre. Il Monopoli è un avversario tosto, al di là della qualità dei giocatori hanno una forza fisica spaventosa. Noi dovremo essere bravi a contrastarli, lo abbiamo fatto altre volte in altre occasioni. Non ultima la trasferta di Caserta dove abbiamo fatto un’ottima partita rovinata da dieci minuti di disattenzione. Questa è una squadra che quando ha sbagliato ha sempre rimediato agli errori e lo faremo anche questa volta. Non accetto i discorsi delle assenze, noi le abbiamo avute dall’inizio e nessuno si è lamentato, vedo che i punti li fanno anche loro.”

La squadra sta crescendo abbastanza – continua Lopez – anche nella partita di mercoledì, con tantissimi giovani, abbiamo fatto bene creando almeno quattro palle goal pulite, stessa cosa a Caserta. L’unico problema è che abbiamo riperso Palermo, averlo a fasi alterne non ha senso. De Falco ha avuto una settimana in più di lavoro, gli altri sono tutti recuperati tranne Markic e Bezziccheri. Siamo un’ottima squadra come abbiamo sempre dimostrato in campo.”

Segnali di crescita e fiducia nel lavoro, in questo modo Lopez vede l’evoluzione della sua Viterbese. “Cambieremo poco – ha affermato – rispetto alle ultime di campionato, modulo e giocatori sono quelli. Giusto dosare le forze e cambiare qualcuno, abbiamo comunque avuto una partita infrasettimanale. Cerchiamo di mettere sempre la formazione giusta. La cosa migliore che vedo è l’entusiasmo nel lavoro, c’è interesse verso quello che proponiamo e questo è bellissimo. Da come lavoriamo si vede che c’è tutto per fare bene.”

Chiusura dedicata agli uomini che sono chiamati a decidere le partite, gli attaccanti. “I loro attaccanti sono forti, ma penso che anche loro devono preoccuparsi dei nostri (Volpe-Tounkara) visto che hanno fatto anche più goal dei loro.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here