Avis Viterbo: “Donare sangue anche d’estate è importante”

Il caldo e le vacanze determinano un rallentamento dell’attenzione alle donazioni di sangue ma il bisogno non cambia in questo periodo dell’anno.

220

L’appello di Avis – Associazione Volontari Italiani Sangue – è lo stesso durante ogni estate: “Donare sangue anche nella stagione calda è fondamentale per non mettere a repentaglio trasfusioni, interventi e trapianti”.

Sì perché da sempre una serie di condizioni come il caldo e le vacanze determinano un rallentamento dell’attenzione alle donazioni.

“Ma il bisogno in questo periodo dell’anno resta perfettamente inalterato”, a dichiararlo Luigi Ottavio Mechelli presidente Avis Viterbo che così continua: “la richiesta non ha un variazione in relazione alle stagioni, hanno un andamento stabile durante tutto l’anno”.

In Italia donare il sangue è un’attività volontaria, anonima e non retribuita. Il donatore non conosce a chi andrà il suo dono, così come il ricevente non saprà da chi ha ricevuto la donazione.

Per donare il sangue i requisiti sono: età compresa tra 18 e 65 anni, peso superiore a 50 kg, buono stato di salute. Oltre i 65 anni è il medico responsabile della sezione di donatori di sangue a valutare lo stato di salute fino ai 70 anni. La valutazione viene effettuata da un attraverso un colloquio, una valutazione clinica ed alcuni esami.

“Anche durante il lockdown Avis Viterbo non si è fermata – continua – e dalla situazione di emergenza ne siamo usciti più forti grazie alla nostra organizzazione rimodulata. Ed anche in questa fase 2 del Codiv siamo pronti ad accogliere con efficienza i nostri donatori”.

Ogni giorno nel nostro Paese circa 1.800 pazienti hanno bisogno di trasfusioni a seguito di malattie, trapianti, interventi chirurgici o incidenti. Quasi 8.200 unità di sangue provengono da quanti volontariamente hanno deciso di donare. Per questo è necessario “donare sangue e farlo spesso” come ha ricordato l’Organizzazione Mondiale della Sanità in occasione della giornata mondiale del donatore di sangue.

“Questa estate ci accompagna la campagna ’Dona e vinci con Avis’ – conclude Mechelli – Gli altri anni regalavano un invito per le cene in piazza con i Facchini in collaborazione con il Sodalizio dei Facchini di S.Rosa. Quest’anno vista la situazione legata all’emergenza Covid e quindi l’annullamento delle cene in piazza, abbiamo organizzato questo momento di sensibilizzazione grazie al contributo di alcuni esercizi del circuito “Avis Card” che hanno messo a disposizione premi e buoni spesa per chi dona dal 1 agosto al 4 settembre 2020.
In più tra tutti i donatori verrà estratto il vincitore del bozzetto ufficiale di Gloria offerto dal costruttore Vincenzo Fiorillo. Speriamo di riuscire grazie anche a questa iniziativa a contrastare il calo di donazioni che si manifesta durante l’estate e dare così una risposta concreta ai tanti concittadini che hanno necessità di sangue in questo particolare periodo”.

Per tutte le informazioni http://www.aviscomunaleviterbo.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui