Dopo il crollo, ora è allarme topi in via Cardinale La Fontaine

Il presidente del comitato ha scritto alla Asl per chiedere un intervento urgente dopo i numerosi avvistamenti dei residenti

81

Macerie, strade interrotte, disagi ed ora anche i topi.

Non c’è pace per i residenti di via Cardinale La Fontaine, da tempo alle prese con il crollo di un palazzo che ha determinato una serie di problematiche collegate. E’ di questi giorni, appunto, l’avvistamento di una colonia di ratti che scorazzano tra sassi e detriti, generando non poche preoccupazioni, soprattutto di ordine igienico-sanitario.

Raccogliendo l’allarme dei residenti, Giovan Battista Cento, il presidente  del “Comitato civico liberiamo le vie Cardinale La Fontaine e via del Gonfalone dalle macerie” ha scritto alla Asl.

“Si comunica che, in data 10 novembre 2019 è stata segnalata la presenza un gruppo di topi nei pressi della voragine di via del Gonfalone nel centro storico.

Già in data 29 ottobre scorso, in sede di manifestazione pubblica, il titolare del negozio di alimentari “Massimo e Anna” in via Cardinale La Fontaine, aveva segnalato la presenza di topi. Una signora residente in piazza San Carluccio aveva visto topi anche all’interno della propria abitazione sita al terzo piano. Anche altre persone presenti avevano segnato pubblicamente ed agli organi di stampa presenti il problema.

Premesso quanto sopra, per la tutela della pubblica sanità ed igiene, si richiede un urgente intervento e/o di quanto si riterrà utile e necessario alla soluzione del problema. “

Ora si auspica un intervento immediato per impedire che il fenomeno assuma dimensioni ancor più preoccupanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui