Vincenzo Peparello e il Coordinamento Anva Confesercenti di Viterbo esprimono la propria soddisfazione

Dpcm, Confesercenti: “Consentito dal Ministero lo svolgimento dei mercati all’aperto”

133

“Relativamente al richiamo ai mercati…va chiarito che la loro chiusura operano esclusivamente per i cosiddetti mercati coperti e non anche per quelli all’aperto. Ciò in quanto i mercati all’aperto, secondo l’orientamento espresso dal Ministero per lo Sviluppo Economico, sono costituiti su aree delimitate, dedicate al posteggio degli ambulanti o degli stalli mobili di vendita, e in essi non insistono esercizi commerciali stricto sensu, per i quali soli è disposta la chiusura nelle giornate festive e prefestive”. E’ quanto afferma la circolare del Ministero dell’Interno inviata ai prefetti che chiarisce quanto disposto dal Decreto del Presidente del Consiglio del 3 novembre e recepisce in pieno quanto sostenuto dall’Anva Confesercenti a proposito dello svolgimento dei mercati all’aperto.

Si tratta di una precisazione fondamentale riguardante il commercio ambulante su aree pubbliche e, in particolare, lo svolgimento dei mercati settimanali oggetto di provvedimenti da parte dei comune.

Il presidente della Confesercenti di Viterbo, Vincenzo Peparello, membro della presidenza nazionale, e il Coordinamento Anva Confesercenti di Viterbo esprimono la propria soddisfazione per questo chiarimento. “Più volte abbiamo sollecitato i sindaci a far svolgere – i mercati settimanali e festivi – sottolineano – La circolare sgombera il campo da ogni perplessità da parte dei comuni e permette agli ambulanti in particolare della Tuscia di prendere parte ai mercati su aree pubbliche, dove, peraltro, viene sempre garantito il distanziamento e il rispetto delle norme anti Covid 19 ed è consentita la vendita non solo dei prodotti alimentari, ma anche di quelli di tutte le categorie merceologiche.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui