Droga, coppia viterbese sequestrata e torturata: si chiudono le indagini!

La coppia di pusher, un ragazzo di 28 anni originario di Orte e una ragazza di 27 anni residente a Soriano nel Cimino, erano stati sequestrati e chiusi in un garage dai loro "datori di lavoro"

87

Si conclude la triste vicenda della coppia viterbese sequestrata – lo scorso agosto – da alcuni spacciatori a Tor Bella Monaca. Dopo mesi di indagini la Polizia di Stato di Roma chiude l’intensa indagine che vedeva “protagonisti” due giovani.

La coppia di pusher, un ragazzo di 28 anni originario di Orte e una ragazza di 27 anni residente a Soriano nel Cimino, erano stati sequestrati e chiusi in un garage dai loro “datori di lavoro”. Il maltrattamento nei confronti dei ragazzi era dovuto per alcuni motivi derivati dallo spaccio e di non portare all’organizzazione criminale i soldi necessari per la vendita di stupefacenti. Il 28enne dopo essere stato legato fu picchiato severamente mentre la donna riuscì a fuggire facendo scattare l’allarme.

Dopo una serie di indizi e le continue perquisizioni il Tribunale di Romaha emesso un’ordinanza di custodia cautelare per 6 persone. Per il capo dell’organizzazione, 25 anni, è scattato l’arresto – si trova ora nel carcere di Velletri – mentre per l’egiziano E.K. – di 19 anni e residente a Roma – sono stati confermati i domiciliari. Indagate altre 4 persone aderenti all’organizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui