Riceviamo e pubblichiamo comunicato Asl Viterbo

Due nuove Tac di ultima generazione, capaci di elaborare immagini ad alta definizione

Entro il 30 di aprile entreranno in funzione a Belcolle e all’ospedale di Tarquinia

467

Intanto, già nei giorni scorsi, nella struttura ospedaliera del Capoluogo sono partiti i lavori di adeguamento impiantistico e strutturale necessari per poter ospitare il nuovo macchinario. Simultaneamente, sempre a Belcolle, è entrata in funzione una tac mobile che garantirà la continuità del servizio e l’erogazione delle prestazioni radiologiche ai pazienti e ai cittadini assistiti, fino al termine dei lavori e all’attivazione della strumentazione.

Le due Tac, destinate a Belcolle e all’ospedale del litorale, sono state acquisite grazie a un finanziamento regionale di oltre 940mila euro. I macchinari in arrivo hanno la caratteristica di elaborare immagini ad alta definizione con una capacità di ricostruzione di gran lunga superiore a quella di altre apparecchiature. Già durante l’esecuzione dell’esame, infatti, il macchinario mette a disposizione degli specialisti radiologi centinaia di immagini nei diversi piani dello spazio: assiale, frontale e laterale.

Con questa ennesima dotazione, in termini di tecnologia di ultima generazione, prosegue il percorso avviato dalla Asl di Viterbo, al fine di offrire ai professionisti le strumentazioni diagnostiche più performanti e ai cittadini assistiti la migliore offerta in termini di presa in carico di specifici bisogni di salute.

Asl Viterbo

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui