E’ ancora polemica sul post del segretario dem su “piazzale Loreto”

Il sindaco Tedesco si è detto "inorridito" e aspetta una presa di distanza da parte del Pd

95

Continua a far discutere l’esternazione fatta dal segretario del Partito democratico di Civitavecchia sulla sua pagina Facebook. Stefano Giannini, riferimento locale del segretario del partito e presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, proprio mentre il presidente del Consiglio Conte esortava a stemperare i toni, usando una foto del 2017, augurava ai manifestanti sotto Montecitorio di finire “a piazzale Loreto”. Parole forti subito stigmatizzate da una nota della Lega locale e “corrette” in serata dallo stesso Giannini.
Ma la notte non ha portato consiglio, perché il segretario dem è tornato a replicare anche alle parole del sindaco Ernesto Tdesco. “Sono inorridito da quello che ho visto – ha scritto in mattinata il primo cittadino intervenendo sul caso delle fake news e della campagna d’odio sui partecipanti alla manifestazione di ieri a Roma – e che ho letto. Sono parole e atti di una gravità estrema e i partiti seri dovrebbero prendere posizione per evitarli e sconfessarli. Ma so che non accadrà”. Nessuna presa di posizione in giornata è arrivata ufficialmente dal Pd, o dai suoi esponenti istituzionali, ma a rispondere all’avvocato Tedesco è stesso Giannini.
“Sono io a inorridire quando lui – dice Giannini – non prende le distanze dal suo partito, la Lega, che organizza manifestazioni dove si inneggia al fascismo. E soprattutto inorridisce la città nel vederlo ritratto in foto nelle quali si fa immortalare vicino a simboli come la Decima Mas, figure assolutamente fuori legge e decisamente sconfitte dalla storia del nostro Paese”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here