Il tutto è nato nei commenti sotto ad un post del gruppo "Movimento 5Stelle Sacile"

E’ di Montefiascone l’uomo che sui social ha scritto di voler sparare a Salvini

611

“Sapete come si risolve il problema cazzaro verde? Una pallottola al centro della fronte e passa tutto anche alla sua amica pesciarola. A Berlusconi di pensa Dio”. Questo si leggeva nel commento che ieri il leader della Lega, Matteo Salvini, ha deciso di postare sulla sua pagina.

Anche in tempi di virus, c’è chi minaccia di morte… Un sorriso e un bacione.

Pubblicato da Matteo Salvini su Giovedì 2 aprile 2020

Salvini ha anche messo in bella mostra la foto profilo e il nome dell’autore di queste vergognose parole: il folle si chiama Gianfranco Riti e nella vita, oltre a fare l’odiatore seriale, fa anche l’artigiano, per la precisione il ceramista.

Riti è residente a Montefiascone e proprio nel paese falisco lavora, inutile dire che la comunità montefiasconese è rimasta fin da subito impressionata dal clamore mediatico che la vicenda ha ottenuto. E c’è da dire che per ciò che è stato scritto lo merita tutto.

Il commento è carico di odio, proprio di quell’odio che ogni giorno si imputa a Salvini di fomentare. Le parole usate da questo tastierista non lasciano spazio ad una loro diversa interpretazione: “Una pallottola al centro della fronte e passa tutto”.

Ma Riti non sembra disprezzare solo il leader leghista, basta leggere per capire che augura la stessa sorte anche alla Meloni, definendola incomprensibilmente “pesciarola”, mentre per Berlusconi invoca addirittura l’aiuto del Signore. Insomma, il grillino ce l’ha con praticamente tutto il centrodestra, nessuno escluso.

Sottolineare lo squallore di questa vicenda è inutile. Sui social se ne leggono di tutti i colori ogni giorno, è vero, ma non si deve mai superare il limite. D’accordo la goliardia, lo sfottò e anche gli insulti “soft”, inutile fare i puritani. Ma le parole scritte da questo signore il limite lo hanno superato e alla grande.

La cosa più sconfortante è il silenzio di tutti quei personaggi che, accecati dall’odio politico, nei giorni scorsi hanno dato dato a Salvini e a tutti i leghisti, elettori compresi, degli sciacalli, degli ignoranti e via discorrendo. Sarebbe bene far notare a questi signori che non sono poi così diversi dallo scellerato che ha scritto quell’ignobile commento.

Ora si attendono le sacrosante condanne dei partiti politici a queste parole disgustose, finora gli unici a farlo a livello nazionale sono stati proprio i 5Stelle tramite il gruppo dove Riti ha lasciato il commento, forse questa frase ci descrive pienamente il personaggio:

“Noi solo vittime incolpevoli di uno smidollato già espulso dal M5S di Montefiascone…”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui