Ecococcole per conoscere meglio la Viterbo vicina ai bambini

Elena Simontacchi racconta tutta la progettualità presente e futura con il sogno di rendere la città più vicina ai piccoli e alle famiglie.

0
207
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Ecococcole è un’associazione che opera al fine di offrire informazioni e condivisione dell’esperienza di crescere un bambino nel rispetto dell’ambiente.
L’associazione è nata nel 2008 da un gruppo di neomamme che si sono incontrate in occasione dei corsi di preparazione alla nascita e del gruppo di mutuo auto aiuto per la promozione e il sostegno dell’allattamento al seno, organizzati dal Consultorio familiare di Viterbo.

Abbiamo incontrato Elena Simontacchi, presidente dell’assocazione, che con tenacia e passione è attiva da anni, insieme ad altre donne e uomini, per creare una rete sociale orientata al benessere dei più piccoli e non solo: “Il nostro impegno è offrire alle famiglie un sostegno informativo e emotivo, che deriva dalla messa in comune delle esperienze di vita e dall’offerta di empatia, in un contesto alla pari. Le reti sociali, infatti, aiutano le persone a gestire momenti e periodi importanti e a volte stressanti della propria vita come può essere la nascita di un bambino. Un punto chiave della nostra associazione è quello di aumentare l’autostima e la fiducia in sé della mamma e delle famiglie, oltre i luoghi comuni”.


Attualmente Ecococcole svolge numerose attività sul territorio della provincia di Viterbo con la speranza di contribuire ad un vero cambiamento culturale in una città più sostenibile e “a portata” dei più piccoli.
In questa ottica è stata promotrice della Piccola Biblioteca Libera di Prato Giardino, il parco pubblico al centro di Viterbo, e sostiene l’apertura dei Baby Pit Stop, ambienti protetti, in cui le mamme si sentano a proprio agio per allattare e in cui le famiglie possano provvedere al cambio del pannolino per i loro bambini.

“Le cose da fare sono tante nel nostro territorio – prosegue la presidente – Spesso mancano tempo ed energie ma siamo convinte che ognuno possa dare il suo piccolo contributo e fare la differenza!”.
L’associazione ha sempre a disposizione una piccola “fascioteca”, fasce portabebè e marsupi ergonomici, che presta a titolo gratuito per brevi periodi e collabora con le consulenti del portare della provincia di Viterbo. Possiede anche una piccola raccolta di libri sui temi della gravidanza, del parto, del puerperio, della prima infanzia, dell’alimentazione e della genitorialità, a disposizione dei soci.


Attualmente Ecococcole è parte del Tavolo materno infantile nell’ambito dei progetti “Partecipare in sanità” e ‘’Rispettare l’ambiente è salute” della ASL di Viterbo.
“Durante questi primi mesi del 2019, fra le varie attività abbiamo collaborato con la Biblioteca Consorziale e con il progetto nazionale “Nati per Leggere” per promuovere esperienze di lettura condivisa con bambini 0-6 anni. Abbiamo organizzato in collaborazione con ARLAF Viterbo una proiezione cinematografica gratuita a Vetralla per diffondere la cultura dell’affido familiare”.

Elena Simontacchi, con un sorriso e il suo tono gentile, mi racconta tutta la progettualità presente e futura con il sogno di rendere la città di Viterbo più vicina ai bambini. Anche la sinergia con l’ordine delle ostetriche della provincia per l’organizzazione della giornata internazionale dell’ostetricia; con L’orto delle idee per Clorophilla, la festa della natura per bambini e, oltre i confini territoriali, la partnership nel progetto #crescereinsieme, per la realizzazione di percorsi di prevenzione della povertà educativa per nuclei mamma-bambino in difficoltà.
Tanto lavoro di rete quello di Ecococcole per fare coesione sociale.

Per conoscere meglio l’associazione www.ecococcole.org.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here