L'ex presidente del Consiglio di Civita Castellana in riferimento ai manifesti del candidato sindaco del Pd Cancilla Midossi: "Per incollarli cosa hanno usato?"

Elezioni, il clima si scalda. Turchetti: “Domenico, i manifesti te li attacchiamo noi!”

83

Sale la febbre da elezioni nel Comune di Civita Castellana. Quando mancano ormai una manciata di giorni alle votazioni del 20 e 21 settembre, è scontro aperto tra i partiti.

turchetti
Valerio Turchetti

In particolare, un commento curioso è arrivato nelle scorse ore dall’ex presidente del consiglio comunale in quota Lega Valerio Turchetti. Turchetti – che quest’anno per motivi lavorativi ha scelto di non presentare la propria candidatura, neanche come consigliere – ha espresso la propria opinione sui manifesti affissi alle plance elettorali che rappresentano Domenico Cancilla Midossi, candidato sindaco per il Pd.

“Non commento la grafica, la qualità della foto e della stampa, perché può essere questione di gusto personale – afferma Turchetti – però cavolo, così scienziati e manco più la colla dei manifesti sanno fa!”.

A questo punto l’ex presidente del Consiglio comunale si domanda cosa abbiano utilizzato per affiggere i manifesti. “Purea? Omogeneizzati? Polenta? Oppure la ricetta delle pagnottella di S. Antonio allungata con acqua?”, ironizza.

“Sono radical chic, studiano da premier, fanno i comunisti con il Rolex – aggiunge Turchetti – la colla da manifesti è da plebei. Domenico, dammi i manifesti che te li attacchiamo noi”, conclude quindi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui