Nonostante la giovane età, Federico Bernardi sembra avere le idee chiare

Elezioni, parola al candidato consigliere comunale Bernardi: “Ridare una voce ai giovani all’interno del comune”

Obiettivo innanzitutto di dare importanza nello sport ai ragazzi affetti da sindrome di down

89

Manca veramente poco alle elezioni a Civita Castellana, tra il 20 ed il 21 ci saranno le votazioni per la nuova amministrazione e i vari candidati fremono. Abbiamo parlato con Federico Bernardi, candidato consigliere comunale per Luca Giampieri, il quale ci ha illustrato il proprio programma:

“Come rappresentante di Gioventù Nazionale miro a ridare una voce ai giovani all’interno del comune, continuando anche un progetto avviato tempo fa da Luca Giampieri. L’obiettivo è dare voti alla destra civitonica.

Con GN abbiamo intrapreso un percorso mirato al riavvicinamento tra i giovani e la politica, infatti stiamo crescendo come movimento e siamo soddisfatti, inoltre abbiamo lavorato molto anche nelle scuole, con ad esempio attività di volantinaggio. La più grande soddisfazione è stata ricevere apprezzamenti sul lavoro svolto, con il conseguente ingresso di ragazzi all’interno del movimento.

Per quanto riguarda le mie proposte invece, ho come obiettivo innanzitutto di dare importanza nello sport ai ragazzi affetti da sindrome di down, aprendo convenzioni con il comitato para olimpico e con Special Olympics Italia, così da creare una sinergia e coinvolgere questi ragazzi attraverso progetti specifici. Dopodichè vorrei riqualificare gli impianti sportivi delle scuole e procedere ad una rimodulazione dell’orario per il trasporto pubblico verso i centri sportivi. L’obiettivo è quello di rendere il comune presente nelle attività tra le scuole e le associazioni sportive, andando a creare così eventi durante l’anno. Mirerò anche alla costruzione di un impianto di padel, attraverso un finanziamento specifico per questo sport.

Si punterà anche a ridare decoro urbano ai giardini per creare un punto verde senza rifiuti, così da permettere l’attività sportiva anche all’aperto. Poi avrei un sogno nel cassetto: nella vicina Fabrica di Roma sono stati rinvenuti i resti di una città sommersa simile a Pompei, l’idea sarebbe di creare un polo turistico di livello come fatto a Tarquinia, ovviamente creando una collaborazione con il comune di Fabrica ed aumentando il dialogo. Se verrò eletto mi attiverò per permettere tutto ciò.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui