Elezioni provinciali a senso unico

183

Peana di vittoria e consacrazione definitiva dell’ accordone Forza Italia-Pd, cui si aggiungono i pentastellati, per le provinciali di Viterbo. L’asse Romoli-Battistoni-Nocchi- Panunzi domina facilmente il campo, fondandosi su una solida e gommosa miscela di potere che schiaccerà la Tuscia sotto i talloni forzisti-comunisti.

Pluralismo addio, centro-destra spaccato e schiavizzato, trionfo delle cosiddette larghe intese da lungo tempo preparate a tavolino. Non ci sarà per un bel po’ un vero confronto-scontro politico, la forza dei numeri sarà preponderante e ucciderà il povero residuo dissenso. Ma attenzione: non sempre le grandi ammucchiate passano alla storia come esempio di buon governo. Spesso accade il contrario. Per ora ha vinto la marmellata, ma non è detto che i cittadini viterbesi se la pappino tanto volentieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui