Il tycoon ha ancora una volta stracciato i sondaggi che lo davano perdente, situazione critica per i democratici che ora sperano nel voto per corrispondenza

Elezioni Usa, rimonta da urlo di Trump: Biden trema

144

L’America si è risvegliata senza un Presidente, alle prime ore del mattino la situazione sembrava dirigersi verso il più classico degli stalli all’americana.

La grande notizia è che ancora una volta Donald Trump ha letteralmente polverizzato tutti i sondaggi che assegnavano una larga vittoria al suo sfidante Joe Biden.

La situazione per i democratici inizia a rendersi piuttosto critica: Biden è infatti in leggerissimo vantaggio, ma lo scrutinio è tutt’ora in corso e il nome del vincitore resta un’incognita. In alcuni Stati determinanti ancora in palio, ovvero quelli che assegnano più grandi elettori, è avanti Trump. Ma, come detto, mancano i cosiddetti voti postali che potrebbero, oggi come non mai, rivelarsi decisivi.

C’è anche il rischio che il verdetto, quando arriverà, possa essere contestato, soprattutto se dovesse risultare eletto il candidato dem. Trump ha già annunciato che farà ricorso alla Corte Suprema, dove sappiamo che siedono 6 giudici repubblicani su 9.

LA SITUAZIONE ATTUALE

Tra gli Stati chiave, Biden per il momento è riuscito a vincere solo l’Arizona (risultato contestato da Trump per via del ristrettissimo margine di vantaggio) e a conquistare la Virginia. Il tycoon invece ha strappato con tre strepitose rimonte la Florida, l’Ohio e l’Iowa, oltre a mantenere il Texas, Stato che attribuisce ben 38 grandi elettori.

Tra gli Stati ancora da assegnare ci sono: Georgia (16 grandi elettori), North Carolina (15), Pennsylvania (20), Michigan (16) e Wisconsin (10). In Georgia e North Carolina Trump è avanti di poco, rispettivamente con il 50,5% e 50,1%. In Pennsylvania l’attuale Presidente è invece largamente in vantaggio con il 55,7% delle preferenze. In Wisconsin è invece Biden a guidare, seppur con un risicato margine di vantaggio (49,4% a 49,1%). Infine in Michigan Trump è davanti con il 49,9%.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui