Troppi rimpalli di responsabilità tra Provincia, Comune e Asl

Emergenza cinghiali, Bianchini: “Aspettiamo il prossimo incidente? Basta rimpalli”

245
A sx, il consigliere Paolo Bianchini (FdI)

“Il parco dell’Arcionello è una fucina di cinghiali”. Il consigliere e capogruppo di Fratelli d’Italia Paolo Bianchini è tornato oggi su una tematica molto importante per la città di Viterbo, una tematica la quale pericolosità continua a essere sottovalutata nonostante le innumerevoli segnalazioni.

“Non possiamo aspettare che si verifichi un brutto incidente per intervenire”. Con queste parole Bianchini ha incalzato il sindaco Arena a intervenire per fare chiarezza e trovare una soluzione.

La Regione, da parte sua, ha proposto che del problema se ne occupino le Province, i Comuni e le Asl competenti, coordinandosi per catturare i cinghiali e trasportarli in zone protette. I tre enti, ha tuttavia sottolineato il capogruppo di FdI, peccano in coordinazione, continuando a fare lo scaricabarile l’uno sull’altro.

“La situazione, soprattutto sul semi anello di Viterbo, è molto pericolosa – ha proseguito Bianchini – Dobbiamo muoverci nei confronti della Regione, per risolvere una volta per tutte il problema e nel minor tempo possibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui