Un centinaio di tonnellate di immondizia capitolina pare prenderà, per 5 giorni a settimana, la strada per un impianto olandese

Emergenza rifiuti romani, Ciambella: “Politici e sindaci della Tuscia erano presenti al vertice in Regione?”

129
ciambella

“Sull’emergenza rifiuti leggo da La Repubblica che proprio per oggi (ieri ndr.) è previsto un vertice “determinante”, dichiara Luisa Ciambella.

“La Regione – si legge nell’articolo – ha convocato tutti gli operatori del Lazio per invitarli a fornire la massima disponibilità per Roma”.

“Si parla di trovare lo sbocco a una parte dei rifiuti che venivano conferiti alla discarica di Albano, sito posto sotto sequestro dalla Guardia di Finanza. Circa 200 tonnellate al giorno che non si sa ancora dove mettere. Nei giorni scorsi – ricorda l’ex consigliera – sempre sulla stampa era circolato il nome della discarica di Viterbo come possibile destinazione. E visti i precedenti…”

“Avevo chiesto pubblicamente – ricorda – chiarimenti ai nostri rappresentanti provinciali e regionali, rassicurazioni sul fatto che la spazzatura di Roma alla fine non venga scaricata ancora una volta nella Tuscia. Ma, come già successo in passato su questi temi, anche stavolta non ho ricevuto risposta”.

“Io però non mi arrendo. E quindi chiedo: cosa devono aspettarsi i cittadini viterbesi dal vertice in Regione? Ovviamente sarei felicissima se i rifiuti della Capitale alla fine prendessero altre strade, ma prima ancora mi farebbe più felice sapere che a quel tavolo erano presenti anche i nostri politici e i nostri sindaci. E che gli stessi – conclude Luisa Ciambella – stiano facendo il massimo per evitare che la Tuscia sia usata sempre come pattumiera del Lazio”.

Intanto sembra che dal vertice in Regione sia stato certificato che i rifiuti di Roma viaggeranno verso l’Olanda e la Germania. Circa 100 tonnellate giornaliere di immondizia prodotta nell’Urbe, per 5 giorni alla settimana, dovrebbero essere ‘esportate’ alla volta di una discarica olandese, un viaggio di circa 1700 chilometri.

In particolare nell’impianto in Olanda finirebbero gli scarti di lavorazione del Tmb di Rocca Cencia, per una spesa di circa 200 euro a tonnellata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui