Incredibile gaffe per il sindaco grillino, sbagliato il nome inciso sulla targa dedicata all'ex presidente Ciampi: c'è scritto "Azelio" e non "Azeglio"

Ennesima figuraccia per la Raggi: l’ex presidente Ciampi ribattezzato “Azelio”

124
La targa dedicata a Ciampi, l'errore nel secondo nome di battesimo è evidente: "Azelio" e non "Azeglio"

L’ennesima, brutta figuraccia per Virginia Raggi. La grillina, oggi, aveva indetto una cerimonia per intitolare un tratto del Lungotevere Aventino all’ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella e della Presidente del Senato Elisabetta Casellati. Peccato che l’inaugurazione del nuovo Largo capitolino si sia trasformata, ben presto, in una gaffe imbarazzante per l’inquilina del Campidoglio.

Al momento dello svelamento della targa, tutti i presenti si sono accorti di un dettaglio: uno dei due nomi di battesimo dell’ex presidente era stato scritto male. Difatti, era stato inciso “Azelio” e non “Azeglio”.

Resosi conto del grossolano errore, l’addetto al cerimoniale ha dato mandato ai colleghi di coprire la targa con un drappo giallorosso. Ma la malasorte ha voluto che il drappo fosse un po’ troppo trasparente, risultando quindi quasi del tutto inutile. I fotografi, ingolositi, hanno fotografato la targa “sbagliata” pietosamente ammantata nei colori della Capitale, regalando ai collezionisti l’ennesima figurina per l’album delle scempiaggini pentastellate.

Non contenti, gli addetti al cerimoniale del Campidoglio hanno poi cercato di giustificarsi sostenendo che “la targa” si fosse “pesantemente scheggiata nel corso del montaggio”. Ovviamente, una bugia per nascondere lo scivolone istituzionale. Quando si dice che la pezza è peggiore del buco…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui