Riceviamo e pubblichiamo

Ennesimo allagamento nel sottopasso di Corchiano, Giampieri (FdI): “Istituzioni chiariscano uso fondi pubblici”

172
Il sottopasso allagato di Corchiano

Ancora chiuso e completamente allagato il sottopasso tra Corchiano e Civita Castellana, realizzato, nelle intenzioni della Regione Lazio, per sostituire il passaggio a livello della Roma Nord che insiste nello stesso punto.

Un obiettivo, in realtà, rimasto solo nelle intenzioni, visto che la struttura non è stata mai aperta.

“I lavori in quel tratto di strada percorso ogni giorno da tantissimi automobilisti sono ormai fermi da mesi ma dell’apertura del sottopasso non si hanno notizie.

La situazione è resa ancor più grave, se possibile, dai frequenti allagamenti, all’ordine del giorno, che si verificano nella struttura.

L’ultimo, in ordine di tempo, quello di stamattina, nonostante non si siano registrate piogge recenti.

I numerosi episodi analoghi sono il chiaro segnale che sono molte le problematiche mai risolte nell’esecuzione dei lavori che, evidentemente, hanno presentato delle criticità sin dal principio.

Già qualche tempo fa, infatti, un esperto del settore, il carpentiere in pensione Antonio Testa aveva denunciato, anche in forma scritta, quelle che secondo lui erano delle lampanti inesattezze in fase di progettazione. Alla luce del risultato finale, i fatti gli hanno dato ragione.

Anche l’amministrazione comunale di Corchiano si è interessata della questione più volte ma, fino adesso, nulla è cambiato.

I cittadini che ogni giorno transitano su questa strada sono ormai stanchi e qualcuno deve dare una risposta chiara.

I continui rimpalli di responsabilità tra Astral e Provincia devono finire: in questi lavori è stato speso circa un milione di euro di soldi pubblici e gli enti preposti sono chiamati, urgentemente, a fornire spiegazioni sul loro utilizzo.

Massimo Giampieri
Coordinatore provinciale Fratelli d’Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui