Ennesimo riconoscimento per l’ispettore e scrittore Alessandro Maurizi

225
L'ispettore di polizia Alessandro Maurizi

L’ispettore della Polizia di Stato e scrittore viterbese Alessandro Maurizi riceve il suo ennesimo riconoscimento, dopo i tanti premi vinti.

La testata “Il giornale” lo ha infatti selezionato fra i cinque autori di gialli per la collana Autori in Divisa.

Il suo romanzo “Roma e i figli del male”, scritto nel 2018, è stato dunque scelto per la vendita abbinata con Il Giornale.

Alessandro Maurizi è nato nel 1965 a Tuscania, in provincia di Viterbo. Sovrintendente Capo della Polizia di Stato, in forza alla Questura della Città dei Papi, abita a Viterbo.

Nelle sue opere letterarie racconta le inchieste del commissario italo-spagnolo Manuel Castigliego, costantemente impegnato ad indagare casi che coinvolgono il clero, complotti e omicidi in una Roma tanto affascinante quanto misteriosa.

Alessandro Maurizi ha unito il suo lavoro con la passione per la scrittura.

E’ presidente dell’associazione letteraria “Mariano Romiti” alla quale è dedicato il premio omonimo per la letteratura noir e poliziesca. Tale associazione è nata a Viterbo, nel luglio 2011, per volontà di un gruppo di appartenenti alla Polizia di Stato che dedicano il loro tempo libero al volontariato culturale.

Maurizi inoltre è direttore di Ombre festival, un progetto nato nel 2016 manifestazione dedicata al libro giallo.

Complimenti ad Alessandro Maurizi dalla redazione de La mia città news.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui