Enrico Scarnati, figlio dell'attuale sindaco di Fabrica di Roma, si presenterà alle prossime elezioni comunali con una lista eterogenea e la volontà di incentivare lo sviluppo economico e turistico della città

Enrico Scarnati e la sua candidatura a sindaco: “Dare continuità al passato con uno sguardo al futuro”

605
enrico scarnati

Elezioni comunali: a Fabrica di Roma spunta il nome di Enrico Scarnati, figlio dell’attuale primo cittadino Mario Scarnati, che ha di recente ufficializzato la sua candidatura come prossimo sindaco.

Come nasce la decisione di concorrere per questa carica? 

“Mio padre è stato sindaco per tre mandati, di cui due, gli ultimi, consecutivi. È chiaro che lui ha fatto tantissime cose per Fabrica, ma io appartenendo ad un’altra generazione ho un punto di vista diverso su alcune cose. La mia ‘eventuale’ amministrazione sarebbe sicuramente nel segno della continuità con quella che c’è stata fino a adesso, ma al tempo stesso anche con uno sguardo rivolto al cambiamento”.

Quali obiettivi si pone per il futuro di Fabrica?

“Io credo molto nello sviluppo economico di Fabrica e quindi credo che in questo momento serva un incentivo sia per quanto riguarda il turismo, dato che la città è piena di bellezze anche poco conosciute che andrebbero valorizzare, prime fra tutte la via Amerina e la città di Falerii Novi, sia a livello lavorativo. In tal senso uno dei primi obiettivi che mi porrei sarebbe quello di prevedere sgravi fiscali per le attività colpite dal Covid e per quelle che apriranno nei prossimi anni, oltre a sviluppare un turismo particolare proprio nell’antica area falisca. Un altro obiettivo che vorrei realizzare è quello delle nuove scuole elementari sul territorio comunale”.

La volontà di guardare al cambiamento trova conferma anche nella lista con cui si presenterà alle elezioni…

“La mia lista è eterogenea e trasversale. L’unico confermato della vecchia amministrazione è l’attuale vice sindaco, per il resto sono tutte persone che hanno fatto politica ma non da ‘primi attori’ – quindi non nell’amministrazione – oppure che non si sono mai affacciate alla vita politica ma comunque unite dall’amore per Fabrica e dal fatto di vivere la città sempre, tutto l’anno, e non solo nei mesi che precedono le elezioni”.

E per lei, invece? Si tratta della prima esperienza in questo campo? 

“È la mia primissima esperienza in politica. Io lavoro come consulente finanziario e faccio parte di un comitato che nel corso degli ultimi anni si è occupato di organizzare tantissime feste ed eventi insieme ai fabrichesi per promuovere la città e farla conoscere sempre di più anche alle persone provenienti da altri comuni non limitrofi. Diciamo che a Fabrica ci ho sempre ‘messo la faccia’, ma questo è il mio esordio in politica”.

Cosa può dirci della situazione Covid attuale in città? Quali misure metterebbe in atto per fronteggiare l’emergenza se venisse eletto?

“Prevedere sgravi fiscali per aziende e attività colpite dall’emergenza costituisce già un primo passo importante. Per il resto gli abitanti di Fabrica si stanno comportando benissimo per quanto riguarda la lotta al virus. L’amministrazione attuale sta affrontando in maniera ottimale il problema, ma proprio gli stessi cittadini stanno dimostrando un comportamento esemplare. Negli ultimi giorni infatti non abbiamo avuto nuovi positivi, o al massimo uno ogni tanto”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui