Entusiasmo Viterbese, Calabro dopo l’amichevole di Siena: “Oltre le mie più rosee aspettative!”

Impossibile evitare un pensiero anche su Jari Vandeputte, sicuramente il giocatore più in forma del precampionato della Viterbese

481
Antonio Calabro

“Soddisfatto”. Questo è certamente il pensiero di Antonio Calabro dopo aver visto la prestazione della sua Viterbese nell’amichevole di ieri contro il Siena. E questa, infatti, è la parola più utilizzata dall’allenatore gialloblù nell’intervista post-partita. Ed è giusto che sia così. La Viterbese vista ieri all’Artemio Franchi ha incantato gli occhi dei tifosi, annichilendo, nel primo tempo, un Siena dai grandi giocatori. I gialloblù hanno dimostrato di avere chiare idee di gioco, una buona preparazione atletica e grande voglia di mettersi in mostra. Un 2-2 finale che lascia ben sperare tutto l’ambiente a una settimana dalla prima di campionato contro la Paganese, nonostante non manchi ancora un po’ di scetticismo sulle operazioni di mercato.

Ecco, allora, tutta la felicità di Antonio Calabro: “Sono molto soddisfatto. Quello che ho visto nel primo tempo è stato veramente sorprendente, non me l’aspettavo nemmeno io. Eravamo 2-0 e il punteggio poteva essere anche più largo, questo va oltre le mie più rosee aspettative. Vero è che il calcio d’agosto ha un’identità limitata rispetto a quelle che sono le vere realtà, però bisogna essere soddisfatti per aver fatto una grande prestazione contro una squadra costruita per vincere il campionato.”

Nel secondo tempo, inoltre, il tecnico pugliese ha fatto molti cambi, dando la possibilità a tanti giovani di entrare in campo per provare qualche esperimento. Anche su questo si è espresso Calabro: “Sono molto contento – afferma – inevitabilmente abbiamo fatto turn over perché non tutti possono giocare 90 minuti. Avevamo già programmato le sostituzioni prima della partita. Anche i tanti giovani del secondo tempo si sono comportati bene, hanno retto l’impatto contro giocatori importanti. Sono soddisfatto di questo, ma vanno messi nelle condizioni di migliorare.”

Impossibile evitare un pensiero anche su Jari Vandeputte, sicuramente il giocatore più in forma del precampionato della Viterbese. Qualcosa avrà influito anche la scelta dello stesso Calabro di provare il belga come mezz’ala. “In realtà – dice – avrei voluto farlo giocare lì anche l’anno scorso, ma giocando sempre domenica e mercoledì non ho mai avuto giorni per provarlo. Sono convinto che Vandeputte quel ruolo possa farlo benissimo.”

Ultima considerazione, infine, su ciò che ancora serve ai gialloblù per affrontare la stagione: “Non ci manca molto per essere pronti, abbiamo quelle difficoltà che in questo momento hanno tutte le squadre della Serie C. Ci manca di risolvere il problema del minutaggio degli under.” Proprio in questa ottica, allora, Tito Corsi e Marco Lancetti sono ancora a lavoro per regalare qualche rinforzo alla rosa. Uno di questi sarà Marco Cotroneo, impiegato anche nella partita di ieri per alcuni minuti. Cotroneo è un esterno sinistro classe ’98 proveniente dal Pordenone. Lui è un profilo adatto sia per coprire il buco lasciato dalla partenza di Mignanelli sia per la questione, appunto, degli under presenti in rosa.

Stessa utilità e stesso destino che potrebbe avere Antonino Gallo, esterno sinistro classe ’00 reduce dall’esperienza al Palermo e ora di proprietà del Lecce. La società giallorossa, però, sta pensando se mandarlo in prestito per accumulare esperienza. Su di lui, quindi, c’è anche la società di Via della Palazzina.

Mancano sei giorni alla prima di campionato. L’amichevole di ieri ha aumentato l’entusiasmo dell’ambiente, ma serve ancora qualcosa per arrivare preparati su tutti i fronti ad una stagione impegnativa. L’unico nemico è il tempo, il quale si fa sempre più stretto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui