Il caso del giorno

Esonero per Stefano Sottili, Antonio Calabro è il nuovo allenatore della Viterbese

163
Sottili esonerato

La Viterbese Castrense cambia nuovamente allenatore: nella mattinata di lunedì 21 gennaio il presidente Piero Camilli ha deciso di esonerare Stefano Sottili, affidando la panchina gialloblù al tecnico pugliese Antonio Calabro. Questo il comunicato ufficiale della società: “La A.S. Viterbese Castrense comunica l’esonero del mister Stefano Sottili e del suo allenatore in seconda Massimiliano Bongiorni. A mister Sottili e al suo secondo vanno il ringraziamento per il lavoro svolto e i migliori auguri per il futuro. La società comunica, inoltre, di aver affidato la guida tecnica della prima squadra all’allenatore Antonio Calabro. Al mister della Viterbese vanno i migliori auguri di buon lavoro“.

Sottili era subentrato a Giovanni Lopez il 7 novembre 2018, ereditando una squadra a 0 punti in classifica dopo le prime due sconfitte casalinghe in altrettante giornate di un campionato iniziato a novembre per la Viterbese, inserita nel girone C della serie C. Sotto la sua gestione, i gialloblù non hanno mai trovato continuità di risultati, ottenendo 16 punti in 12 partite. Per Sottili sono state decisive ai fini dell’esonero le ultime due prestazioni, entrambe disputate tra le mura amiche del Rocchi: prima il pareggio senza brillare contro la Reggina aveva già messo in bilico la sua panchina, poi è stato il pesante poker incassato dalla capolista Juve Stabia la goccia che ha fatto traboccare il vaso per la famiglia Camilli.

La società si è mossa velocemente per trovare il sostituto di Sottili, scegliendo Antonio Calabro come nuovo allenatore della Viterbese. Il neotecnico, classe ’76, si è ritirato dal calcio giocato nel 2012 per poi cominciare la sua carriera da allenatore con il Gallipoli, squadra che in due anni portò dall’Eccellenza pugliese alla Serie D. Nel 2014 si trasferì al Virtus Francavilla ottenendo, nei primi due anni, una doppia promozione dall’Eccellenza alla Serie C, campionato in cui dimostrò ancora una volta le sue abilità raggiungendo il quinto posto. I successi maturati in queste esperienze gli valsero una chiamata in Serie B con il Carpi, dove, nella scorsa stagione, si piazzò all’undicesimo posto in classifica.

Antonio Calabro sarà il sedicesimo allenatore a sedersi sulla panchina della Viterbese nella gestione Camilli, iniziata nel giugno 2013; numeri che testimoniano la grande facilità con la quale il patron della Viterbese cambia la gestione tecnica della squadra. Lo stesso Sottili viene chiamato ed esonerato per la terza volta dalla panchina gialloblù, dove ora siede un allenatore giovane che i tifosi sperano possa riuscire a mantenere il posto a lungo e, quindi, ad ottenere grandi risultati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui