Riceviamo e pubblichiamo

Esplorare e valorizzare le bellezze del territorio con il progetto PON “Gli Alberi-Bambini”

Ha preso avvio il progetto “Gli alberi-bambini”, in rete tra gli Istituti Scolastici di Civita Castellana (IC XXV Aprile e IC Alighieri), Magliano Sabina e Collevecchio.

401
alberi-bambini

CIVITA CASTELLANA – Ha preso avvio il progetto “Gli alberi-bambini”, in rete tra gli Istituti Scolastici di Civita Castellana (IC XXV Aprile e IC Alighieri), Magliano Sabina e Collevecchio, che intende promuovere l’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico del territorio, con il supporto dei Comuni, di associazioni ambientaliste e del CNR. L’obiettivo del progetto, finanziato da Fondi Strutturali Europei, è quello di costruire una cittadinanza piena, guidando gli alunni a comprendere il valore che il patrimonio culturale ha per la comunità e renderli protagonisti di una nuova esplorazione, valorizzazione e, si
auspica, riqualificazione del territorio stesso. Sotto la guida di esperti, gli alunni saranno impegnati in 10 “moduli”, al di fuori dell’orario scolastico: laboratori di educazione ambientale, corsi pratici di conoscenza  della storia e dell’arte locale, un laboratorio di archeologia, campus di lingua inglese, abbinata alle tematiche ambientali, laboratori di
“fitorimedio” e attività di adozione di beni culturali e porzioni significative dell’ambiente naturale o urbano. Sabato 23 marzo si è svolta la prima uscita, nel territorio di Faleri,
del gruppo di alunni della I media della scuola Alighieri, sotto la sapiente guida del prof. Ettore Racioppa, ed è imminente l’avvio del modulo “Gli alberi-bambini”, a Corchiano; qui gli alunni, guidati da Luigi Saravo e dal prof. Sandro Cantoni, si cimenteranno in una fase di
esplorazione del territorio e nella raccolta di testi narrativi, iconici, audio-visivi, per poi utilizzare quanto raccolto per la costruzione di pacchetti narrativi di tipo emozionale-associativo e organizzarli in microfim digitali.Nel mese di giugno, saranno realizzati i laboratori di recupero ambientale (Collevecchio e Civita Castellana), le attività di costruzione di una “Mappa di Comunità” (Faleria e Magliano Sabina), il campus di Lingua
Inglese e il Laboratorio di Archeologia (Civita Castellana).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui