Estate di San Martino in anticipo nel weekend di Ognissanti

191

Quest’anno l’estate di San Martino è arrivata prima del tradizionale 11 novembre. Le regioni centrali saranno protette dall’anticiclone per alcuni giorni.

Pertanto, le giornate saranno ampiamente soleggiate al Centro-Sud e su tutti i rilievi. Ma in autunno la presenza dell’alta pressione è spesso caratterizzata dal ritorno della nebbia in pianura.

Da venerdì infatti la visibilità comincerà a ridursi dapprima sul Veneto e poi nel weekend di Halloween e Ognissanti su gran parte della Pianura Padana e in Toscana.

Al Centro-Sud le temperature arriveranno fino a 25°C. Sulle grandi città del Nord (da Torino a Milano, a Brescia, Piacenza, Verona, Vicenza, Padova, Bologna per esempio) le temperature diurne a stento saliranno oltre i 13°C, proprio a causa della nebbia, e il cielo si presenterà spesso coperto
Per poter vedere il sole bisognerà salire oltre i 3-500 metri, ovvero al di sopra della cappa nebbiosa.

L’estate di San Martino ha origine dalla tradizione del mantello che Martino di Tours, vescovo cristiano del IV secolo (poi divenuto San Martino), nel vedere un mendicante seminudo patire il freddo durante un acquazzone, tagliò a metà per donarlo al povero. Poco dopo il buono e generoso Martino incontrò un altro mendicante e gli regalò l’altra metà del mantello; ecco che il cielo si schiarì e la temperatura si fece più mite, come se all’improvviso fosse tornata l’estate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui