Estate viterbese? Il Comune ci ha sbattuto la porta in faccia!

Il un lungo post su fb, il direttore del Tetraedro, Francesco Cerra, sfoga tutta la sua amarezza per la gestione degli eventi estivi

195

Signori burocrati non parlo quasi mai, ma quando lo faccio è per dire qualcosa! Non state a sottolineare e raccontare troppe menzogne ai teatranti, la nostra vita è il palcoscenico, la nostra faccia è una maschera, a meno che non siate dei bravissimi drammaturghi, il finale è prevedibile.

Inizia così l’amaro sfogo di Francesco Cerra, attore, regista e direttore artistico del Tetraedro, calabrese di nascita ma viterbese d’adozione che, in un lungo sfogo su facebbok racconta la sua recente esperienza con il Comune:

“Nel mese di maggio, sotto richiesta dell’Assessore De Carolis, abbiamo presentato e protocollato delle proposte per l’Estate ( non siamo stati gli unici) : uno spettacolo sul conclave per celelebrare la ricorrenza a 750 anni dallo stesso…

solo questo doveva rappresentare come una compagnia come la nostra, che lavora sul territorio, fornisca un alto valore utile al Comune che, di tanta passione ed attenzione culturale, può solamente beneficiare.

Una rassegna su Fellini a 100 anni dalla nascita, 12 incontri tra presentazioni, workshop, spettacoli e mostre ed una rassegna di Teatro ragazzi .

Abbiamo ridotto i nostri introiti ai minimi, ci siamo confrontati per mesi, ed abbiamo ottenuto? Niente! Solo l’ennesima porta in faccia.

Perché? Perché a distanza di 2 mesi, di attesa per una risposta, il Comune pubblica un bando per la cultura che esclude le Associazioni e gli Enti convenzionati con il Comune dallo stesso, precisiamo che si tratta di una “Convenzione” di 2000,00 euro annui per un Festival, che quest’anno compie 15 anni, e che, col contributo comunale, a malapena copre alcuni costi.

Precisiamo che non tutte le Associazioni convenzionate ricevono lo stesso importo infatti discorso diverso sarebbe stato se il contributo fosse stato molto piu cospicuo ed il comune ci avesse chiesto di spostare o fare eventi destinati a questo gratuitamente in estate, ma con 2000,00 euro come si fa?

Ma poi lo Spettacolo sul Conclave? Saresti stato tu Comune/Città dei Papi a doverlo commissionare, invece ti é stato servito gratis ( perché lo avrebbe fornito la ATCL) su un piatto d’argento ….
Ma nulla perché c’è il bando.
Ma chi lo ha redatto sto bando?
Non si poteva solo valutare le proposte in base a dei criteri…
Mah….

….Oggi “ho deciso”, trascinato dalle conseguenze che tutti conosciamo, a fermarmi, almeno nel mese di agosto: niente spettacoli, niente tournée dopo 30 anni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui