Evade dagli arresti domiciliari: fermato dai carabinieri minaccia il suicidio

L'uomo - agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Passo Corese- sarebbe  evaso e ritrovato  all’interno di un bar in quella frazione

58
carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Poggio Mirteto hanno arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale R.S. – 40 anni – già noto alle Polizia.

L’uomo – agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Passo Corese- sarebbe  evaso e ritrovato  all’interno di un bar in quella frazione. Identificato dalle “Gazzelle” dell’Arma l’uomo avrebbe spinto uno dei due militari in servizio per darsi alla fuga, tentativo non riuscito.

Arrivato dopo la fuga presso la propria abitazione – dove si era barricato – minaccia di suicidarsi ma dopo circa 30 minuti di mediazioni chiede di farsi visitare dal personale medico del 118 di Rieti.

Per l’uomo si sono riaperte le porte del Casa Circondariale di Frosinone, dove è stato associato a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui