Per il presidente di Federalberghi darebbe a Viterbo "un impulso positivo per lo sviluppo turistico ed economico"

Ex Terme Inps, Balletti: “Un grande progetto quello di AccorHotels. Speriamo si realizzi”

580

Dopo decenni di abbandono e degrado si prospetta un futuro luminoso per le ex Terme Inps.

A ridare speranza alla struttura, e offrire una possibile grande opportunità alla città, l’interesse espresso da AccorHotels.

Due i project financing – uno da 25 milioni di euro, l’altro da 31- presentato da uno dei principali gruppi alberghieri francese a livello mondiale.

Abbiamo chiesto a Pier Luca Balletti, presidente di Federalberghi, come valuta tale prospettiva.

“Favorevolmente. Ci sembra una cosa molto positiva sia perché viene recuperato un impianto inutilizzato da decenni, uno spreco per quello che è il territorio di Viterbo, sia perché è una multinazionale e quindi una struttura di grandissimo livello che sceglie l’Italia quindi dobbiamo esserne fieri ma soprattutto sceglie Viterbo. E scegliendo la nostra città può dare un impulso positivo allo sviluppo del territorio in termini turistici ma anche in termini, più in generale, di tipo economico. Quindi ben venga, magari si potesse vedere la luce di un progetto di questo genere”.

L’arrivo di AccorHotels crede possa avere un impatto favorevole anche per le strutture termali già esistenti?

“Dobbiamo puntare a Viterbo città termale e come tale deve proporre molteplici offerte a livello di termalismo. E se c’è un gruppo come Accor che porta gente, che ha la capacità di muovere le persone possono beneficiarne anche le altre strutture. Non solo quelle termali ma anche quelle turistiche. E’ un richiamo forte per il nostro territorio e quindi auspichiamo si possa realizzare. E’ un’opportunità non indifferente!”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui