Export, Lazio prima regione in Italia per crescita: +26,9% in 6 mesi

La Regione Lazio guida l'export italiano

225
export

Le province di Latina e Frosinone conducono il Lazio in testa alla classifica dell’export italiano, permettendo alla regione di chiudere i primi sei mesi del 2019 con un ottimo +26,9%.

Nella “top ten” seguono il Molise (+24,6%), la Toscana (+17,9%), la Campania (+10,4%) e la Puglia (+10,1%). Diversamente, si registrano ampi segnali negativi per Calabria (-22,0%), Basilicata (-19,5%) e Sicilia (-17,3%), anche se il totale per il Sud e le Isole resta positivo: +4%.

Nel primo semestre 2019 le vendite di articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici dal Lazio e di articoli in pelle, escluso abbigliamento dalla Toscana contribuiscono alla crescita tendenziale dell’export nazionale per 1,7 punti percentuali.

Entusiasta il commento di Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio: “I dati diffusi oggi dall’Istat indicano che nei primi sei mesi del 2019 il Lazio è la prima regione in Italia per crescita dell’export: +26,9% a fronte di una media nazionale del +2,7%. Nel primo semestre dell’anno il Lazio ha esportato merci per 13,9 miliardi di euro, circa 3 miliardi di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2018. Molto positivi i risultati delle province di Latina (+56,8%) e Frosinone (+27,3%). Settore trainante si conferma il farmaceutico (con una crescita del 64,4%), un’industria che nel nostro territorio crea ricchezza e soprattutto nuova occupazione. In forte crescita anche le esportazioni del settore agroalimentare, dell’abbigliamento e dell’elettronica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here