Fabrica di Roma, “Sagra della Pecora” e visita guidata all’abbazia cistercense

Dal 19 al 21 luglio si replica e negli ampi spazi in località Le Vallette torna l’imperdibile appuntamento con le specialità locali a base di pecora.

Un week end straordinario, con oltre tremila presenze. Come di consueto, la sagra della Pecora a Fabrica di Roma ha sbancato e tantissimi sono stati i visitatori che hanno affollato gli stand enogastronomici nel primo fine settimana dedicato al gusto e alla tradizione.

Dal 19 al 21 luglio si replica e negli ampi spazi in località Le Vallette torna l’imperdibile appuntamento con le specialità locali a base di pecora.

La sagra, organizzata dal comitato San Matteo e Giustino in collaborazione con l’amministrazione comunale, nasce con l’obiettivo di riscoprire e valorizzare i piatti locali e per questo in menù propone:

deliziosi gnocchi al castrato e all’amatriciana,  pecora alla brace e alla callara, coratella, salsicce di maiale gli immancabili arrosticini e le ultima novità: porchetta di pecora e salsicce secche di pecora nel maxi antipasto del pastore.

Previsto anche un menù gluten-free. Il tutto, innaffiato con ottimi vini, a prezzi decisamente popolari e accompagnato, ogni sera da musica live.

Domenica 21, per unire l’enogastronomia alla cultura e alla riscoperta del territorio, in programma una visita guidata all’ Abbazia cistercense di Santa Maria in Falleri, edificata a partire dalla seconda metà del XII secolo da monaci provenienti direttamente dalla Francia: un edificio religioso di straordinaria suggestione, perfettamente integrato con la possente cinta muraria, in gran parte conservata, dell’ antica città falisco-romana di Falerii Novi.

La visita inizierà dalla monumentale Porta di Giove, uno dei nove accessi alla città rimasto in uso fino ai giorni nostri e proseguirà sulla via Amerina.

Si legge in un comunicato di Tuscia Eventi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui