“Facchini di Santa Rosa, NON sollevate e fermi!” quest’anno. Ma ‘Per Santa Rosa’, insieme con Gloria, tutti dinanzi al Monastero

246

VITERBO – “Gloria” non percorrerà il 3 settembre prossimo le vie del centro di Viterbo, illuminando la notte, ma sarà dinanzi al Monastero di Santa Rosa dalla fine di agosto a rappresentare e custodire la fede dei viterbesi nei confronti della Santa.

Non “accapezzeranno il ciuffo” i Facchini, non ci sarà la voce possente e autorevole del capofacchino a impartire il comando “Sollevate e fermi” nè l’incitamento “Per Santa Rosa, avanti…” eppure sarà una notte speciale.

Santa Rosa sarà con noi e noi con Lei, sempre, come ogni anno.

Silenziosa e bella come una statua, Gloria risplenderà a dare luce alle preghiere del popolo viterbese, tanto provato dall’emergenza coronavirus, ma sempre pronto ad affrontare le salite della vita, di corsa, come i Facchini ci hanno insegnato.

Non ci saranno il trasporto nè il minitrasporto, ma saremo sempre ” tutte de ‘n sentimento” nell’invocare Rosina.

Dopo Santa Rosa, tutto riprenderà e, certi del Suo aiuto dal Cielo, aspetteremo il 3 settembre 2021 per renderLe omaggio alla maniera viterbese, come abbiamo fatto per anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui