Intanto, il rimpallo di responsabilità tra Comune e Provincia non fa felici i cittadini

Falciato sulla Sammartinese, oggi i funerali del generale Igino Zollo

673

Si terranno oggi alle 15, presso la chiesa di Santa Maria della Verità, i funerali di Igino Zollo, il generale in pensione che venerdì sera è stato tragicamente falciato sulla Sammartinese, mentre attraversava la strada uscendo da Villa Immacolata.

Per l’86enne non c’è stato nulla da fare e ora tra Provincia e Comune di Viterbo si cercano i veri colpevoli. Quella strada è da troppo tempo abbandonata a se stessa, dotata di un’illuminazione precaria e priva di dissuasori del traffico di qualsiasi genere.

Da tempo, i residenti di quella zona avanzano le loro proteste inutilmente, invocando un intervento da parte delle autorità. Da qui il rimpallo e l’impasse burocratico. “La competenza sulla strada teatro del dramma non è del comune, ma della provincia”, ha dichiarato l’altro giorno il sindaco Giovanni Arena al nostro giornale,  ma tale “accusa” è stata subito rigettata dal presidente della Provincia Pietro Nocchi. La responsabilità dell’illuminazione, a suo dire, sarebbe del Comune, o al limite di Villa Immacolata stessa (perché il palo da lì prenderebbe elettricità). Un mistero sul quale la Provincia promette di indagare.

Nel mentre, il 34enne di Viterbo che ha investito Igino Zollo è ora indagato per omicidio stradale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui