Fantaworld, Barelli: “Singolare che una società chieda la decadenza di un consigliere”

Il capogruppo di Forza Civica, già Viva Viterbo, dichiara di aver appreso la notizia dai giornali

347
Il consigliere Giacomo Barelli

“Personalmente non sapevo nulla. L’ho appreso stamani dalla stampa!”.

Così Giacomo Barelli, consigliere di Forza Civica, interviene in chiusura lavori del Consiglio sulla vicenda che lo vede protagonista di un esposto della Fantaworld in cui vengono sollevati dubbi di incompatibilità per presunti conflitti d’interesse, visto il suo doppio ruolo di consigliere comunale e di legale della Fondazione Caffeina in quella che è stata definita la “guerra dei due Natali”.

“Non mi lascio intimidire, non farò alcun passo indietro. Il modo in cui la notizia è stata fornita alla stampa mi fa ritenere che dietro più che giuridico ci sia un fondamento politico! Forse dò fastidio a qualcuno in Consiglio”.

Sulla presunta incompatibilità rimarca: “Trovo singolare che una Srl (la Fantaworld ndr) possa chiedere la decadenza di un consigliere”.

“Mi difenderò, non intendo arretrare dinanzi a dichiarazioni che ritengo infondate. Sono a disposizione del Consiglio e anzi, se me ne sarà data la possibilità, proseguirò il mio mandato in maniera ancora più rigorosa”.

La questione, almeno dal punto di vista amministrativo, resta sospesa. Dell’eventuale istruttoria della pratica, e conseguente passaggio in commissione, se ne riparlerà quando i capigruppo potranno confrontarsi con il Segretario generale Puopolo. Probabilmente oramai ad anno nuovo!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui