Riceviamo e pubblichiamo

Fdi: “Finita la campagna elettorale si pensi subito alle opportunità per lo sviluppo della Tuscia”

Una scommessa che si può e si deve vincere con tutto l’impegno delle forze di governo sia a livello nazionale che locale e con la necessaria sinergia delle opposizioni, anche in vista dell’imminente arrivo del recovery found

107

La presenza sempre più importante di Fratelli d’Italia sul territorio, ulteriormente confermata dal risultato straordinario ottenuto a Civita Castellana,  impone un ruolo di partecipazione attiva in vista delle importante sfide che ci aspettano dopo la pandemia.

Una scommessa che si può e si deve vincere con tutto l’impegno delle forze di governo sia a livello nazionale che locale e con la necessaria sinergia delle opposizioni, anche in vista dell’imminente arrivo del recovery found.

Fdi si mette a disposizione sia dei cittadini che delle altre forze politiche, proponendosi come stimolo e come intermediario del territorio per dispiegare al meglio i fondi previsti ai fini di una decisiva crescita della Tuscia.

Uno sviluppo che passa innanzitutto dalle infrastrutture che dovranno essere necessariamente migliorate ed adeguate per raggiungere un livello di competitività tale da garantire lo stesso passo di altri Paesi europei.

In quest’ottica, prioritarie sono alcune opere come l’intervento sulla Roma-Civita Castellana – Viterbo, il raddoppio della Cassia, la modernizzazione dell’Interporto di Orte, la fermata dell’Alta Velocità ad Orte.

A tal proposito è da sottolineare – ha spiegato il deputato Mauro Rotelli – che, nei giorni scorsi, è stata incardinata in commissione trasporti la proposta di legge sulla riorganizzazione degli interporti di cui sono primo firmatario e che mi auguro abbia una decisiva accelerazione, visto che l’intero settore è normato da una legge risalente al 1990.

Un cenno a parte è per il completamento della Trasversale, anche in virtù del collegamento tra il porto di Civitavecchia con quello di Ancona, reso ancora più strategico dalla vittoria di Fdi con Acquaroli nelle Marche.

Per il termine dell’opera, di fondamentale importanza,  è stata annunciata più volte la nomina di un commissario entro fine settembre.

Visto che alla data prevista manca una settimana, il nostro auspicio è che non si tratti, come sempre, di un attacco di “annuncite”, ma che alle dichiarazioni trionfali, per una volta, seguano i fatti.

Una serie di sfide insomma ci aspettano in un momento di portata storica per il territorio: l’imperativo è saper cogliere quest’opportunità per poter finalmente ridare alla Tuscia il ruolo di protagonista che merita.

 

Fratelli d’Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui