Fermato con l’hashish, patteggia sei mesi ed è in libertà

Direttissima ieri mattina per un 25enne fermato dai carabinieri giovedì pomeriggio. Pena sospesa con la condizionale. È stato accusato di spaccio

374

Fermato con 115 grammi di fumo, patteggia e torna in libertà. Ieri in tribunale un 25enne ha patteggiato nella direttissima in seguito all’arresto di giovedì pomeriggio effettuato dai carabinieri del norm della compagnia di Viterbo.

Remigio Sicilia, avvocato del 25enne che ha patteggiato per spaccio di fumo

Durante un servizio perlustrativo per contrastare i reati di microcriminalità, gli uomini del Nucleo operativo e radiomobile hanno notato un giovane di 25 anni muoversi in atteggiamento sospetto e guardingo. Lo hanno fermato e controllato, e lo hanno trovato in possesso di circa 115 grammi di hashish diviso in tre pezzi; immediatamente è stata effettuata la perquisizione domiciliare, al termine della quale è stato trovato l’occorrente per tagliare e confezionare la droga.

Al termine delle perquisizioni lo spacciatore è stato dichiarato in arresto e portato nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Ieri mattina la convalida dell’arresto e il patteggiamento con sei mesi di reclusione, sospesi con la condizionale in quanto inferiori a due anni. Il suo avvocato difensore è Remigio Sicilia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui