Festival della Scienza 2019, oggi il via alla rassegna organizzata dall’Università della Tuscia

“Il Festival” ha detto il Rettore, “ha lo scopo di divulgare la scienza, quella buona, che aiuta le persone a saper scegliere in modo consapevole e ad assumere comportamenti corretti, nel mangiare, nel consumare, in quelle che sono le attività ordinarie della vita di tutti i giorni”

953

Inaugurazione con scampagnata, quella che quest’anno dà il via alla quarta edizione del Festival della Scienza 2019 dell’Università della Tuscia.

Sui meravigliosi prati dell’Azienda Agraria Didattica Sperimentale “Nello Lupori” è stato allestito un catering con i prodotti provenienti dalla stessa Azienda Agraria. Salumi, formaggi, ma il piatto speciale sono le lasagne con le zucche gialle coltivate in un campo vicino.

Filieria supercorta, dal campo alla tavola. Nello spirito dell’evento di oggi che, ha affermato  il  rettore Ruggieri, “vuole collegare la scienza con le sue applicazioni pratiche”, come avviene nell’Azienda Agraria e nel vicino Orto Botanico “Angelo Rambelli”, in strada Bullicame.

Insieme agli ospiti invitati dall’Università, molte persone che si sono prenotate entro il16 settembre con un’e-mail indirizzata all’organizzazione del Festival.

Bambini, famiglie, mescolate con i docenti dell’Ateneo, con gli studenti e con le autorità intervenute. Una piccola folla che trasmetteva il piacere dello stare insieme all’aria aperta, tra il verde squillante dei prati e quello più smorzato degli ulivi.

Ha fatto gli onori casa il professor Giuseppe Colla, direttore dell’Azienda. Dopo di lui brevemente gli altri ospiti istituzionali, chiamati a testimoniare del rapporto ormai consolidato tra Università e istituzioni del territorio.

Si sono alternati nel portare i saluti l’assessore Antonella Sberna, in rappresentanza anche del sindaco Arena, l’assessore regionale Alessandra Troncarelli, Marco Lazzari, presidente della fondazione CARIVIT, Antonella Proietti, Direttore Sanitario ASL di Viterbo, Leonardo Fiore, rappresentante degli studenti in Senato accademico e infine il Rettore Alessandro Ruggieri.

“Il Festival” ha detto il Rettore, “ha lo scopo di divulgare la scienza, quella buona, che aiuta le persone a saper scegliere in modo consapevole e ad assumere comportamenti corretti, nel mangiare, nel consumare, in quelle che sono le attività ordinarie della vita di tutti i giorni”.

“Soprattutto partendo dalle scuole”, ha sottolineato la professoressa Ines Delfino, l’infaticabile ormai storica organizzatrice del Festival della Scienza dell’Università della Tuscia.

Il Festival si svolgerà da oggi 21 settembre fino al 28, quando si concluderà nel Cortile del Palazzo dei Priori con l’evento Esperimenti in cortile, protagonisti gli studenti delle scuole del territorio.

Il programma della giornata inaugurale prosegue con lo spettacolo dei diplomati del master in Narratori di Comunità  di UNITUS e con la raccolta delle zucche ornamentali coltivate in un campo dell’Azienda Agraria.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui