Fiocco di Neve ed i bambini: storie di relazioni educative con gli animali

Un cane Golden Retriever tutto pensava meno che diventare un volontario nel campo sociale...

466

”Che lavoro fa Fiocco di Neve?”.
“Fa star bene le persone”. Questa era la risposta più frequente che davano i bambini che hanno conosciuto Fiocco di Neve, un cane Golden Retriever, nato il 25 luglio 2010, che tutto pensava meno che diventare un volontario nel campo sociale.

Invece con gli anni Fiocco di Neve si è trovato ad essere un professionista dalla Pet Therapy. Con la sua pettorina blu da lavoro ha girato la Regione Lazio, ha partecipato a tantissime iniziative e raggiunto centinaia di bambini. La caratteristica di Fiocco era il riconoscere la fragilità ed andargli incontro con naturalezza, scodinzolando, trovando sempre il modo per assorbire il dolore e restituire benessere. Probabilmente Fiocco aveva un lettore incorporato dei dolori dell’anima e quando il lettore segnalava una situazione di necessità lui ci andava scodinzolando.

Grazie alle sue caratteristiche ed al lavoro di squadra che formava con Paolo Tombolini, nel 2013 è nata REA, Relazione Educativa con gli Animali, un progetto di Interventi Assistiti con gli Animali realizzato dall’Associazione Murialdo di Viterbo. L’attività è stata testimone di tanti piccoli miracoli che sono nati mettendo insieme Fiocco a bambini e ragazzi con povertà educative, traumi piscofisici importanti, comportamenti antisociali. Con la naturalezza che lo caratterizzava, Fiocco è diventato semplicemente l’amico e il cane di tutti, con cui giocare, coccolarsi, passeggiare, ma intanto sperimentare forme di successo, entrare in rapporto con le proprie emozioni, aumentare la propria autostima e quindi aumentare il proprio benessere.

Il progetto REA è nato così e con il tempo ha raggiunto anche i bambini della scuola De Amicis di Viterbo, i bambini con autismo della ASL Roma 4 a Bracciano, Civitavecchia, Campagnano, la ludoteca dell’Arci, il WWF a La Branda, e poi le attività in collaborazione con il Coni, L’orto delle Idee, Viterbo con Amore, ENPA, con il Gruppo Cinofilo Ternano, con il Conad, l’Unità Cinofila da Soccorso di Viterbo, l’Unità Cinofila di Salvataggio della FISA passando anche per un’emozionante incontro organizzato al reparto pediatria di Belcolle.

In questo ultimo anno di carriera Fiocco è anche approdato a Capodimonte, alla Casa di Riposo Bellorizzonte, dove si era donato ai tantissimi anziani. Che dire, una carriera coi fiocchi, definita così non tanto per le innumerevoli attività fatte, ma per le emozioni regalate e per la grande eredità lasciata. Sì perché negli ultimi anni Fiocco aveva formato una squadra di lavoro col suo branco, in particolare, con Murphy e River.

La pagina Facebook REA racconta di quanti – tantissimi – l’11 maggio scorso hanno trattenuto il fiato ed hanno sentito il cuore colmarsi di lacrime, quando Fiocco di Neve se ne è andato.

Gli animali sono fonte di salute. Ed il benessere deve essere reciproco! Dal momento in cui iniziano a far parte della nostra vita, tutto ciò che possono condividerci è un dono. Se consentiamo agli animali di vivere al nostro fianco e di esprimersi, scopriremo una lingua comune, basata sull’autenticità ed il rispetto. Questo è quello che ci ha raccontato Fiocco di Neve e che continuerà a raccontare il resto dell’equipe “pelosa” ai bambini e ragazzi…

Per tutte le informazioni sul progetto REA, Relazione Educativa con gli Animali https://www.facebook.com/relazioneeducativaanimali/ 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui