Si tratta di un passaggio importante sul percorso di candidatura Unesco

Firmato accordo per l’abbattimento della ex cantina didattica

148

BAGNOREGIO – Provincia di Viterbo e Comune di Bagnoregio siglano uno storico accordo per risolvere il problema della ex cantina didattica. Realizzata a poca distanza dal borgo di Civita, con il suo degrado rappresenta un potenziale ostacolo per la candidatura del Paesaggio Culturale di Civita di Bagnoregio a patrimonio dell’Umanità.

Così nella giornata di ieri, giovedì 29 ottobre, si sono incontrati il presidente di Palazzo Gentili Pietro Nocchi e il primo cittadino del Comune di Bagnoregio Luca Profili. Un appuntamento, che ha fatto seguito a un lungo lavoro di scambio e ragionamenti tra i due enti, che si è chiuso con la firma dell’impegno formale per una risoluzione congiunta della problematica. L’edificio infatti è di proprietà della Provincia e questa, di concerto con il Comune, sta sistemando il necessario per cedere il tutto all’ente comunale.

“Vogliamo arrivare alla demolizione di quell’immobile per restituire a tutti la bellezza di quel luogo”, il commento soddisfatto del sindaco Profili. L’abbattimento dello stabile, che verte in condizioni di grave deterioramento, permetterà una riqualificazione importante dell’area. Il recupero della zona è uno degli obiettivi del Piano di Gestione della candidatura Unesco. Candidatura importante e destinata ad attivare un percorso virtuoso e capace da fare da traino e stimolo per buona parte del Viterbese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui