Le nuove disposizioni sono state rese esecutive tramite ordinanza comunale del 3 aprile 2021

Fitofarmaci, dopo Nepi anche Sutri ne vieta l’utilizzo. Sanzioni fino a 900 euro per i trasgressori

152
Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi, celebre critico d'arte e sindaco di Sutri dal 2018

Fitofarmaci, anche il Comune di Sutri stabilisce nuove disposizioni sull’impiego degli stessi in agricoltura, per conciliare l’attività agricola con le esigenze di tutela della salute pubblica.

L’amministrazione, tramite ordinanza comunale del 3 aprile 2021, – analogamente a quanto accaduto a Nepi qualche settimana fa – ha infatti vietato “l’uso di tutti i prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva glifosato, in tutte le sue forme e dosaggi, su tutto il territorio comunale”; “l’uso di prodotti diserbanti, fitosanitari e pesticidi all’interno del centro urbano”; “l’uso all’interno del territorio comunale di diserbanti, fitosanitari, pesticidi e/o concimi chimici e fertilizzanti nel raggio di 200 metri rispetto al punto di captazione o di derivazione di acque superficiali e sotterranee destinate al consumo umano” e infine “l’approvvigionamento idrico da fontane pubbliche per la miscelazione dei prodotti fitosanitari”.

In base alle nuove disposizioni, i trattamenti dovranno rispettare le seguenti distanze minime: “150 metri da aree con falda idrica affiorante, aree umide e da corsi d’acqua classificati di elevato interesse ambientale e naturalistico”; “100 metri dai corsi d’acqua inseriti nello specifico elenco delle acque pubbliche riportato nella “Gazzetta Ufficiale” relativo ai cinque capoluoghi di provincia della Regione Lazio”; “100 metri dal centro urbano e, all’esterno di esso, da civili abitazioni isolate”; “50 metri dai pozzi d’acqua o da acque private destinate ad uso agricolo o potabile” o “20 metri dalle strade di pubblico transito”.

Qualora vengano accertate delle violazioni, gli organi preposti potranno elevare sanzioni pecuniarie da un minimo di 300 ad un massimo di 900 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui