“Fitofarmaci”, storia infinita: primo round oggi nel consiglio straordinario in Comune

Al consiglio parteciperanno Milena Bruno dell'Istituto superiore di sanità, Umberto Mosato dell'Istituto di sanità pubblica dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, il professor Peru's dell'Ispra, Daniela Ippolito del reparto di epidemiologia ambientale del Dep della Regione Lazio, Angelita Brustolin responsabile del registro tumori della provincia di Viterbo e Daniela Donetti direttore generale dell'Asl.

204
Viterbo
Il Comune di Viterbo

“Fitofarmaci”, una vicenda che ormai non trova pace tra gli agricoltori della Tuscia e le amministrazioni. Dopo tavoli di riunioni nei palazzi di “potere” e le continue contestazioni da parte dei produttori agricoli che non vorrebbero vietarne l’uso, alle 15:30 di oggi presso Palazzo dei Priori a Viterbo si discuterà della questione in un consiglio comunale straordinaria richiesto dalla capo gruppo Dem Luisa Ciambella.

Al consiglio parteciperanno Milena Bruno dell’Istituto superiore di sanità, Umberto Mosato dell’Istituto di sanità pubblica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, il professor Peru’s dell’Ispra, Daniela Ippolito del reparto di epidemiologia ambientale del Dep della Regione Lazio, Angelita Brustolin responsabile del registro tumori della provincia di Viterbo e Daniela Donetti direttore generale dell’Asl.

I produttori agricoli che hanno sottoscritto un contratto con la Ferrero nel fornire la continua produzione di nocciole necessarie per la multinazionale, sottolineano che senza trattamenti non riuscirebbero a fornire gli standard di qualità richiesti.

Un vero dibattito tra produzione e sanità che ogni giorno prende sempre piede. Oggi pomeriggio il primo round in Comune mentre il prefetto Giovanni Bruno ha già convocato un tavolo tra sindaci e associazioni di categoria sull’uso dei fitofarmaci lunedì 15 luglio presso la sala Coronas della prefettura.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui