Il neo commissario provinciale di FI Andrea Di Sorte ribadisce la ferma opposizione al progetto della Regione che prevede la costruzione di un "ecomostro" di tre metri che provocherebbe "un impatto visivo scioccante", con ripercussioni sul piano economico

“Fiume Fiora, la Regione vuole quell’osceno muro di cemento, ma noi non molliamo”

310
Andrea Di Sorte

“No al muro di contenimento sul fiume Fiora”. Il neo commissario provinciale di Forza Italia Andrea Di Sorte si allinea a quanto espresso da Sergio Caci e manifesta la ferma opposizione alla volontà della Regione Lazio di costruire un “ecomostro” di tre metri per evitare che si ripetano le devastanti esondazioni che nel 2012 provocarono consistenti danni a Montalto.

L’idea del progetto per la realizzazione di adeguati argini nasce quindi nel 2014 e prevede un muro di cemento lungo un chilometro e alto tre metri, su cui la Regione è determinata a non scendere a compromessi.

Dopo essersi recato a Montalto di Castro perconoscere i cittadini del comitato contro il muro del Fiume Fiore, Di Sorte ha ribadito che la costruzione di quest’ultimo provocherebbe “un impatto visivo veramente scioccante che andrebbe ad incidere anche in un contesto economico che fa del verde e della natura un elemento di forza. Per questo – spiega – un comitato di cittadini, insieme all’amministrazione di Montalto, ha proposto l’installazione di paratie mobili da innalzare in inverno e togliere in estate”.

Di fronte all’iniziativa, però, la Regione Lazio sembra non voler sentire ragioni e “vuole quel maledetto e osceno muro di cemento”, sottolinea il neo commissario provinciale di FI, che si dice comunque determinato a perseguire l’obiettivo.

“Noi – afferma – come fatto per la geotermia, e come fatto al tempo delle pale eoliche, staremo vigili sul pezzo e determinati nel raggiungere il nostro obiettivo, che è quello sì di tutelare la salute pubblica, ma anche quello di non creare ecomostri e di tutelare il nostro verde, grande patrimonio da preservare”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui