Fondi regionali Salaria, Lorenzoni : “Cisl e Comune di Rieti scoprono l’inganno”

Al netto delle differenze politiche la verità si fa avanti e purtroppo brucia per il nostro territorio.

333

Cisl e Comune di Rieti ,con qualche mese di ritardo rispetto al lavoro del Movimento 5 Stelle, scoprono che i fondi regionali destinati al raddoppio della Salaria tra Passo Corese e Rieti sono destinati ad altri lidi. Al netto delle differenze politiche la verità si fa avanti e purtroppo brucia per il nostro territorio.

Con il Movimento 5 Stelle in Regione avevamo chiesto all’Assessore Mauro Alessandri di rispettare l’impegno per i 60 milioni da destinare al tratto tra Passo Corese e Rieti, ma purtroppo la sua risposta è stata negativa: solo 14 milioni e l’integrazione fino a 60 in comode rate nei prossimi decenni. Ecco la risposta dell’assessore all’interrogazione di Devid Porrello.

Stride che per gli 854 milioni di fabbisogno previsto per gli “interventi per agevolare la ripresa socio-economica nelle aree interessate dal sisma”, come recitavano le slide di Anas presentate a Rieti da Zingaretti nel 2017, vi siano 57 milioni per la variante di Monterotondo Scalo, finanziati in buona parte anche con fondi regionali.
Lavori utilissimi anche per la messa in sicurezza idrogeologica dell’area, ma che non dovrebbero essere eseguiti con fondi per opere che la provincia di Rieti attende da decenni: questa purtroppo è la programmazione infrastrutturale della Regione Lazio.

Come MoVimento 5 Stelle abbiamo pronta un’interpellanza urgente in Parlamento per chiedere al Governo di integrare il finanziamento con fondi statali e partire subito con l’appalto della progettazione di almeno 8 chilometri di Salaria a 4 corsie nel tratto più pericoloso tra il chilometro 56 ed il km 64, evitando il pasticcio che vuole Alessandri con controproducenti rotatorie, corsie di arrampicamento e riducendo il numero di svincoli torna-indietro.
Personalmente resto convinto che l’unico modo per mettere in sicurezza il tratto sarebbe un piccola galleria di circa 1,5 km in corrispondenza dello svincolo di Poggio San Lorenzo.

  In una nota l’On. Gabriele Lorenzoni del Movimento 5 Stelle.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui