Sono 4 le vittime accertate in Turchia, 120 i feriti: crollata una parte della chiesa di Samos ed a Smirne una ventina di edifici

Forte terremoto di magnitudo 7.0 al largo dell’isola Samos (Grecia): terrore tra gli abitanti (VIDEO)

195

Oggi 30 ottobre 2020 alle ore 12:51 è stata registrata una fortissima scossa di magnitudo 7.0 secondo i dati del Centro Euro-Mediterraneo, con ipocentro alla profondità di 10 km al largo dell’isola di Samos (Grecia) con epicentro a 18 km nord-nordest da Néon Karlovásion, Grecia, e 58 km sud-sudovest da Karabağlar, Turchia. La scossa è durata circa 45 secondi.

Secondo la scala Richter è classificato come un terremoto “molto forte” in cui è difficile rimanere in piedi. E’ altissimo il rischio di uno tsunami nel mar Egeo, tra la Grecia e la Turchia.

Purtroppo la Turchia si trova tra due faglie che la rendono altamente sismica. Il terremoto è stato avvertito anche a 300 km dall’epicentro, nonché ad Atene, nell’isola di Creta… Sono 4 le vittime accertate sinora in Turchia, i feriti sono circa 120, un numero incerto di persone si trova ancora sotto le macerie ma per ora non si hanno particolari documentazioni se non le immagini ed i video pubblicati sui social media che bastano per dimostrare i gravi danni che ha portato questo tremendo avvenimento.

A Smirne una ventina di edifici sono crollati, a Samos non c’è più una parte della chiesa della Panagia Theotokou a Karlovass , una località turistica della Grecia. Gli abitanti della popolazione sono stati invitati a non rientrare nelle proprie abitazioni pericolanti per evitare imprevisti.

Il Presidente turco, Erdogan, ha scritto su Twitter un post, affermando: “Siamo accanto ai nostri cittadini colpiti dal terremoto con tutti i mezzi del nostro stato. Abbiamo avviato le necessarie attività nella regione con tutte le istituzioni e i ministeri interessati.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui