Forza Italia candida Viterbo come capitale europea della cultura 2033

L'idea è lanciata. Si auspica il coinvolgimento delle istituzioni, locali e nazionali, di tutte le forze politiche e dell'Unitus

130

Viterbo 2033, capitale europea della cultura. La proposta di candidatura, nata da un’idea del capogruppo Forza Italia in Comune Giulio Marini, è stata presentata questo pomeriggio a Palazzo dei Priori dal sindaco Giovanni Arena, dal coordinatore cittadino azzurro Mauro Proietti, dall’assessore ai rapporti con l’Unione europea e con l’Unitus Antonella Sberna e dallo stesso Marini.

La prima precisazione sulla data, il 2033, che sembra così lontana.
“E’ l’unica finestra temporale possibile per candidare una città italiana! – spiega Marini – La prossima per il nostro Paese sarebbe nel 2047”.

E comunque evidenzia Arena “le procedure per questo tipo di candidature hanno tempi lunghi. Basti pensare agli anni che ci sono voluti per ottenere il riconoscimento Unesco per la Macchina di S. Rosa”.
“Viterbo – prosegue – metterà in campo tutte le azioni possibili per presentarsi al meglio a questo appuntamento”.

Al momento si tratta di una proposta di candidatura espressa da Forza Italia ma, puntualizza Marini, “aperta a tutte le istituzioni, alle forze politiche e alle associazioni perché per portare a compimento questo progetto occorrerà la massima condivisione da parte di Provincia, Regione e a livello nazionale”.

Da sinistra a destra: Marini, Proietti, Arena, Sberna

“Si scrive Viterbo 2033 ma si legge Tuscia – tiene a precisare il coordinatore cittadino Proietti – perché il progetto non è inteso solo per il capoluogo ma per l’intero territorio”.
“Ripartiamo dal futuro (slogan scelto per la proposta di candidatura ndr.) partendo dal passato, dalla storia di Viterbo. – continua – Questo progetto è una opportunità irripetibile per la città di farsi conoscere e per creare un importante indotto economico”.

L’iter prevede la presentazione della candidatura nel 2027 e la scelta della città sarà resa nota nel 2029.
Per l’assessora Sberna “sarà importante un’azione di sistema lungimirante di programmazione che coinvolga le forze politiche a tutti i livelli e il mondo accademico.

Siamo pronti a rapportarci anche con gli organi dell’Ue. Viterbo, oltre ad essere città dei Papi, vanta anche il centro storico più esteso e intatto d’Europa!”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui