Riceviamo e pubblichiamo

Fosse Ardeatine e manifesti fascisti. Il PD: “Vengano rimossi!”

259

“È’ davvero avvilente, a 75 anni dall’eccidio delle Fosse Ardeatine, dover assistere all’intensificarsi di comportamenti che si ispirano all’ apologia del fascismo in tutto il paese. Viterbo, purtroppo, non fa eccezione. Da due giorni, infatti, sono affissi nella nostra città’, in via Volta, dei manifesti del “Blocco studentesco” che riportano una inquietante frase di Mussolini. L’ amministrazione comunale non ha sentito il dovere di agire e di rimuoverli. La cosa più grave è che tutto questo si consuma nell’indifferenza dei piu’. Oggi che ricorre l’anniversario di quello che è’ considerato il più’ brutale eccidio nazi-fascista nel nostro paese, a Viterbo un manipolo di persone si permette ancora di rinnovare e pubblicizzare quella ideologia folle. Chiedo al sindaco Arena, distratto da troppi finti problemi, di provvedere a far scomparire subito quei manifesti”.
Luisa Ciambella
                                                                                       Capogruppo consiliare PD

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui