La prima cittadina traccia un bilancio di un mese di attività a Palazzo dei Priori

Frontini: “I miei primi 30 giorni alla guida di Viterbo”

30

Un bilancio dei primi 30 giorni di amministrazione a Palazzo dei Priori.

A tracciarlo è il sindaco Chiara Frontini.

“Sicuramente 30 giorni sono pochi, – dichiara la prima cittadina – ma sufficienti per capire che faremo del bene a questa città, nonostante ci siano almeno 15 anni di arretrati da recuperare e ci vorrà tempo”.

Ed elenca le cose fatte in un mese.

Iniziando dalle azioni messe in atto già nei primi cinque giorni: l’esenzione per tutti gli esercizi commerciali del pagamento della Tosap per tutta l’estate e il varo della Giunta in tempi record.

Due gli incontri, nell’arco di un paio di settimane, con i commercianti del centro storico per confrontarsi su idee, suggerimenti e istanze.

In dieci giorni, l’amministrazione ha organizzato una partecipatissima notte bianca ‘Viterbo bella di sera’.

E’ stato approvato l’assestamento di bilancio con l’applicazione dell’avanzo, per una Viterbo più sicura e pulita, viva ed inclusiva.

“Sono già partiti gli sfalci e le pulizie straordinarie della città, ieri si è proseguito con i polloni in viale Trento iniziati venerdì”.

Un’attività straordinaria resa possibile dai 70mila euro inseriti nella variazione di bilancio.

L’Open Day Anagrafe è un’altra iniziativa straordinaria, accolta con entusiasmo dai viterbesi. L’apertura dell’anagrafe nei weekend ha visto oltre 320 cittadini usufruire dei servizi per il rinnovo documenti nei primi due appuntamenti.

L’amministrazione Frontini ha inoltre approvato un progetto per la Polizia locale più ampio del solito, per “dare il nostro contributo alla sicurezza in città, in collaborazione con le altre forze di polizia”.

Nell’ambito del progetto ‘Vigile di quartiere’ infatti sono stati stanziati 60mila euro per l’acquisto di un ufficio mobile.

“Stiamo gestendo – afferma la Frontini – problematiche importanti, che abbiamo ereditato e vogliamo mettere sui giusti binari: Talete e Francigena su tutte, la frana a Roccalvecce, il nuovo appalto dei rifiuti da pubblicare entro inizio settembre, la cronica carenza di personale”.

Un cenno poi a tutto quello che l’amministrazione sta programmando: gli eventi intorno al Trasporto della Macchina di Santa Rosa, il Festival della Tuscia, il Natale…

“Senza contare la voglia e il piacere di non smettere mai di stare tra i cittadini. Non elencherò tutti gli incontri fatti, i comitati, gli eventi, le cene: ma stare con voi è senza dubbio la parte più bella di questa missione” ammette la sindaca.

“Siamo fatti in un modo che ci sembra di non arrivare mai, di voler fare sempre di più. Ovviamente c’è ancora molto da fare e questo è solo un primissimo inizio ma…oggettivamente, sono soddisfatta di come stiamo mettendo in fila i provvedimenti sui giusti binari. Stiamo dimostrando che se si vuole si può, e che sono le persone a fare la differenza, sempre. Sono orgogliosissima della mia squadra, instancabili e positivi, compatti e attivi: davvero non potevo desiderare una classe dirigente migliore” conclude entusiasta Chiara Frontini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui