Fumi delle navi, i consiglieri del Pd chiedono maggiori controlli

Il gruppo presenterà una mozione per impegnare il sindaco Tedesco a prendere provvedimenti per tutelare la qualità dell'aria

191

“Nonostante i lodevoli sforzi degli enti preposti c’è ancora molto da fare sia a livello di “sensibilizzazione“ degli armatori nei confronti della tutela della salute e dell’ambiente sia a livello sanzionatorio di tali comportamenti contrari alla norma, per quanto riguarda i fumi della navi”. Inizia così un intervento del gruppo consiliare del Pd di Civitavecchia.
“Il tema della elettrificazione delle banchine sostenuto con forza anche nel recente documento del ministro dell’Ambiente non è ulteriormente eludibile e di questo l’Autorità Portuale si deve fare carico in tempi certi. Contestualmente vanno intensificati i controlli anche mediante l’utilizzo di un sistema di telecamere che visualizzi nell’arco delle 24 ore le emissioni delle navi in porto al fine di eventuali contestazioni qualora dai fumaioli fuoriescano “nerofumi” chiaramente fuori norma.
L’inquinamento – continuano Marco Piendibene, Marco Di Gennaro e Marina De Angelis – a Civitavecchia è troppo ed ogni sforzo va fatto per ridurlo. Questa è una battaglia di tutti e per questo motivo presenteremo in Consiglio Comunale una mozione per impegnare il Sindaco a prendere ogni iniziativa possibile a tutela della salute e dell’ambiente ivi incluso l’aumento del numero di centraline all’ARPA, una riorganizzazione e potenziamento dell’ Osservatorio Ambientale, una interlocuzione serrata con l’Autorità Portuale al fine di mettere in atto misure concrete per ridurre l’inquinamento nel porto e la richiesta alla ASL di utilizzare la migliore tecnologia disponibile al fine di ottenere misurazioni in diretta del livello di inquinamento dell’ aria da parte dei fumi di qualsivoglia origine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui