L'appello del senatore leghista agli amministratori: "In questo momento prima la gente poi la politica"

Fusco a 360° gradi: Dpcm Natale, decreto Ristori, Comunali di primavera

162

In primavera nella Tuscia una ventina di Comuni andranno al rinnovo. 

Come si interfacceranno le tre forze di centrodestra in vista dell’appuntamento elettorale?

Oggi abbiamo sentito in merito il senatore della Lega Umberto Fusco, in questi giorni impegnato nei lavori in aula a Palazzo Madama sul decreto Ristori e sulle misure del Dpcm Natale.

Come dettaglia lui stesso: “Martedì in nottata è stata votata la fiducia sul decreto Ristori che oggi sarà portato alla Camera, ieri mattina invece è stata discussa la mozione Natale e i vari emendamenti relativi ad aperture e chiusure per il periodo delle festività natalizie, che saranno inseriti dal Governo nel Dpcm Natale, che dovrebbe essere reso noto tra oggi e domani. Comunque entro fine settimana, salvo slittamenti per questioni interne alla maggioranza”.

Poi annuncia gran bagarre per oggi. “Tratteremo il decreto Sicurezza, quello di Salvini, che il governo vuole smantellare”.

A livello locale, per le prossime Comunali “la Lega – afferma Fusco – sta lavorando sul territorio. Entro metà gennaio daremo indicazioni su come procedere”. 

Intanto dichiara: “Pronti ad andare da soli qualora non ci sia condivisione con le altre forze di centrodestra. Anche se la mia speranza è di andare tutti insieme ma se non c’è possibilità di fare un accordo andremo da soli, noi siamo già pronti”.

All’attivo un paio di incontri “per cercare la condivisione su tutto il territorio. Io lo spero ma se così non fosse non è un problema, noi andiamo dritti per la nostra strada”.

Nessun possibile candidato all’orizzonte “c’è ancora tempo”.

“Anzi se continua così – sottolinea riferendosi alla situazione dei contagi – non è nemmeno detto che si voti, le elezioni potrebbero essere rinviate”.

“La politica è importante, il partito deve essere sempre sollecitato però adesso dobbiamo pensare a una priorità più grande, alla salute. Oggi gli amministratori devono stare vicino alla gente, devono lavorare più per tutelare la comunità che per stare dietro alla politica” conclude Fusco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui