Genitori Informa: “Valorizziamo il bene comune per migliorare la qualità della vita collettiva”

Le famiglie di Genitori Informa si mettono in rete per concretizzare esperienze di volontariato e unire il know how a vantaggio della realizzazione di progetti.

373

A Viterbo esiste un’associazione nata nel 2015 da un gruppo iniziale di 21 famiglie, che riunisce genitori appassionati e attenti che hanno deciso di mettersi in gioco per soddisfare le necessità della collettività.

Genitori Informa, questo il nome, coordinati dal consiglio direttivo che abbiamo incontrato per conoscere meglio i progetti della realtà associativa. “Ci siamo costituiti il primo aprile, come voler fare uno scherzo alla nostra società, a me piace immaginarlo così – racconta sorridendo con orgoglio il Presidente Attilio Pisicchio – La nostra missione è diretta a unire tutta la comunità educante e territoriale cittadina, includendo e condividendo motivazioni e attivismo realizzativo volte al miglioramento del bene comune. Ci impegniamo per la realizzazione di progetti che hanno come scopo l’aggregazione e l’inclusione. La tutela del bene comune che fa bene a tutti, comprese le relazioni che si sviluppano all’interno di questa rinnovata comunità”.

Le famiglie di Genitori Informa si mettono in rete per concretizzare esperienze di volontariato e unire il know how a vantaggio della realizzazione di progetti. Sono nati nelle scuole perché gli istituti rappresentano il posto in cui più di altri le famiglie si incontrano. Con il tempo hanno iniziato ad impegnarsi anche in altri ambiti.

“L’esperienza di questi anni ci ha dato la possibilità di intraprendere un percorso conoscitivo sulle modalità di presentazione e svolgimento dei progetti da poter elaborare un format operativo replicabile in tutte le strutture pubbliche, per aprire a tutti esperienze concrete di partecipazione attiva e solidale”.

Tutte le attività associative sono affiancate da specifiche raccolte fondi destinate al raggiungimento del fondo economico necessario alla concretizzazione del progetto. “Organizziamo feste e raccolte fondi gestite direttamente da genitori – continua il presidente – che ci consentono di portare a termine tanti lavori per il miglioramento della nostra città. Sistemare le scalinate, rifare una palestra, ristrutturare un  campo sportivo, realizzare nuove aule musicali come nella Scuola Media “P. Egidi” per fare un esempio. Rendere di nuovo accessibili e più funzionali per le famiglie certi ambienti, vedere i risultati ottenuti ci ripaga delle tante fatiche fatte per realizzare le attività. La nostra pagina Facebook racconta alcuni traguardi e la rendicontazione è trasparente per tutti”.

Nella società attuale, promuovere lo spirito di aggregazione solidale, consolidare il concetto di appartenenza alla comunità rinforzando l’informazione trasversale che ne consegue è per Genitori Informa di fondamentale importanza. “Concorrere alla realizzazione di un lavoro rende tutti più responsabili” ci tiene a ricordami.

L’associazione consente alla famiglia nella sua interezza di entrare negli istituti pubblici e concorrere alla valorizzazione del bene comune. “Le attività da ideare, progettare e realizzare sono un richiamo alla bellezza dei luoghi frequentati da noi e dai nostri figli – continua – E la possibilità di essere parte di un progetto sensibilizza tutti verso una visione più responsabile delle cose”.

La chiarezza è la qualità che contraddistingue la realtà associativa. Usiamo la tecnica del tutoring – conclude il presidente – Un coordinamento reciproco, con l’unione dei tanti punti di vista per riuscire meglio a capire cosa c’è da fare. I progetti sono sempre di tipo aggregativo, infatti, e per l’interesse dell’intera comunità”.

Genitori Informa rappresenta una bella macchina genitoriale del nostro territorio.
Per saperne di più https://www.facebook.com/genitorinforma/.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui