Gennaro Giardino lascia il servizio attivo nell’Arma dei Carabinieri dopo 40 anni

204

Dopo quasi 40 anni di permanenza effettiva nell’Arma dei Carabinieri, oggi L’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Gennaro Giardino lascia il servizio attivo e saluta tutti i suoi colleghi con cui ha condiviso anni di esperienza.

Originario di Ercolano (NA) arruolato nel 1983, fu destinato alla Scuola Allievi Carabinieri di Campobasso  dove ha frequentato il corso,  poi trasferito a Viterbo dove rimane per circa sei anni al Radiomobile, successivamente giunto a Roma presso il Ministero della Difesa – ’Ufficio del Segretario Generale della Difesa – Direttore Nazionali degli Armamenti con particolari incarichi di riservatezza, nel 1997 ritorna a Viterbo in servizio presso l’Ufficio Comando Provinciale Sezione Operazioni e Logistica continuando a lavorare con incarichi di particolare riservatezza e nel ramo logistico per oltre 23 anni.

Da autentico Carabiniere, si è presentato l’ultimo giorno a salutare tutti i colleghi e amici del Comando Provinciale di Viterbo alla Presenza del Comandante Col. Andrea Antonazzo, con cui ha condiviso l’ultimo tratto esaltante della sua carriera professionale. Suggestivo l’abbraccio, denso di emozione, con il Capo Sezione Luogotenente Catalani Giocondino, con cui ha trascorso tante ore di lavoro a stretto contatto.

Al militare sono state conferite tre onorificenze: la croce d’argento e la croce d’oro per anzianità di servizio e nel 2008  la medaglia con attestato di Pubblica Benemerenza della protezione civile dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso.

Conosciuto anche come blogger per il suo impegno civico dove spesso tramite i suoi blog da voce ai cittadini, sempre disponibili verso i più deboli e pronto ad aiutare chi ha bisogno. È stato promotore di un comitato che rappresentava le varie associazioni sportive del proprio comune, nel 2016 candidato consigliere comunale a Vertralla in una lista civica locale dove è stato il capolista dei consiglieri più eletti. Ha collaborato con varie associazioni umanitarie della Tuscia.

Non è stato un addio struggente, ma solo un affettuoso arrivederci nella nuova veste di Carabiniere e pronto ad affrontare una nuova vita, per continuare a mantenere vivo quel simpatico rapporto di simpatia umana che l’Appuntato Giardino ha saputo creare e coltivare nel corso della sua vita militare nel rispetto delle regole e disciplina.

Dice Giardino: “Sono felice di aver raggiunto questo giorno tanto atteso che ogni volta che mi avvicinavo più si allontanava, anche se lascio l’Arma la porterò per sempre nel mio cuore con orgoglio di aver avuto l’onore di indossare l’uniforme,  sarà per me una  fase di vita nuova e sicuramente piena di impegni, da scoprire e modellare come più mi piace; avrò più tempo da dedicare alla mia famiglia,  mi aspettano passeggiate, degustazioni, viaggi, nuovi hobbies, tutto ciò che “il tempo libero”  che il Signore  mi vorrà donare. Ai miei colleghi e alla collega che mi ha sostituito auguro buon lavoro e che un giorno potete anche voi provare questa grande emozione che oggi provo io.

EVVIVA LARMA EVVIVA TUTTI I CARABINIERI DITALIA.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui