GEOGRAFIA ROSA AL GRAND HOTEL PALACE: IL ROTARY CLUB ROMA ANIENE CONIUGA STILE E PROGETTI SOLIDALI

82

Il Rotary nacque la sera del 23 febbraio 1905 come un’associazione esclusivamente maschile.
La sera di martedì 16 novembre, al Grand Hotel Palace di Roma, sono andate in scena invece tutte le sfumature dell’atlante rosa, dall’eleganza, alla cultura all’inclusione sociale del Rotary Club Roma Aniene; ma si tratta non di un’opzione voluta e ricercata e nemmeno di un appuntamento “una tantum” colorato di rosa bensì della normalissima ordinaria attività sociale del club romano, inscritta nella mission rotariana.
Al Rotary la parità di genere non è un effetto cromatico aggiuntivo ma prassi conseguenziale.
L’ evento del 16 è il risultato di una joint venture fra il club rotariano e l’associazione culturale “L’alba del terzo millennio” con la “past president” del Club Sara Iannone nel ruolo di discreto trait d’union fra le due istituzioni romane ed è ideato come una partitura disposta entro la leggerezza della filigrana di una serata elegante con cena placée.

Il salone del Grand Hotel Palace – un’originale fusion tra neoclassico e liberty – è il dispositivo scenico perfetto per impaginare la paratassi rotariana secondo le coordinate disegnate dalla presidente del club Rosa Altavilla e da Sara Iannone. Curata l’accoglienza degli ospiti per una piacevole immersione nel clima della serata, dedicata e ispirata a un personaggio abbagliante della mitologia dello stile, Coco Chanel, e a un’epoca, gli anni ’20, che hanno cambiato per sempre la storia della civiltà, nel costume, nelle arti e nella scienza.

Il critico e accademico Vittorio Maria de Bonis, con capacità affabulatoria, ha impeccabilmente rappresentato l’affresco storico della rivoluzione di quegli anni e di come Coco Chanel abbia reinventato l’intera iconografia femminile.

Alle mise delle signore presenti è stato demandato il commento stilistico di quel decennio: l’attrice Emanuela Mari e la docente Anna Maria Stefanini, in ex aequo, hanno riscosso l’unanime riconoscimento per la migliore interpretazione da parte di una giuria maschile.

Nello sviluppo della serata non è mancata un’incursione nella contemporaneità grazie al lirismo discreto e alla leggerezza delle creazioni della stilista “Mariel”, sfilate nel salone per un rapporto di prossimità con gli ospiti.
Ad Anna Maria Stefanini è stato affidato anche il dovere-piacere di presentare le due nuove socie del Club: Rosa Maria Purchiaroni e Valentina Monaco; alle due new entry sono andati gli auguri di buon lavoro da parte di tutti i soci e il benvenuto della Presidente.

Tra gli ospiti rotariani erano presenti, oltre alla prima Presidente fondatrice Chiara Zamboni, Andrea Morini, Eva Lacertosa, Riccardo Bramante, Silvia Campanelli, Sabrina Del Sarto e Claudio Miglio, con la moglie Donatella Carriera e Marcello Laccisaglia rispettivamente Presidente e segretario del Rotary Club di Ostia.

Sono intervenuti anche molti amici e simpatizzanti del Club tra cui Maria Luisa Lomonte che ha tra l’altro ripreso l’evento per la sua TV, Francesco Raponi, Rossana Lanzon, Maurizio Moretti, Larissa Ledneva, Sergio Tirletti, Cristina di Lorenzo, Raffaele Tamiozzo con la figlia Susanna, Luciano Bernazza accompagnato dalla deliziosa Grace, e molti altri.

A conclusione si è svolta la ricca riffa il cui ricavato è destinato ai progetti solidali del Rotary con bellissimi premi.
La fotografia è stata curata da Mario Giannini e Giancarlo Fiori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui