Righini contro il senatore Battistoni: "Il progetto di cui parla è ormai autorizzato dai massimi esperti del settore"

Geotermia a Castel Giorgio, dopo la pace “apparente” si torna a discutere

125

La fase di “pace” – o forse più semplicemente di silenzio estivo – tra i sindaci del territorio della Tuscia e L’Associazione di Geotermia Italia, con il manager Diego Righini, sembra giunta di nuovo al capolinea.

Dopo le numerose discussioni e i vari “botta e risposta” che hanno preceduto il mese di agosto, qualche giorno fa avevano colpito le affermazioni del manager Righini, con cui ringraziava i rappresentanti dei Comuni del territorio – e in particolare il sindaco Garbini di Castel Giorgio, Ghinassi di Acquapendente, Dottarelli di Bolsena e Tardani di Orvieto – “per aver assunto negli ultimi due mesi un atteggiamento molto più pacato e responsabile”.

I primi cittadini hanno prontamente provveduto a smentire, tramite un comunicato stampa, le parole di Righini: “Rapporti di qualunque natura non ve ne sono mai stati e mai ve ne saranno, e l’unico argomento di interesse per i Comuni del Lago, allora come ora, resta quello della geotermia, rispetto al quale la posizione degli scriventi è la medesima di sempre, cioè di ferma opposizione alla realizzazione degli impianti”, hanno spiegato Ghinassi e Dottarelli.

Successivamente, Righini è tornato sul tema, attraverso un video in cui commenta l’interrogazione rivolta dal senatore Battistoni al Governo per capire come abbia intenzione di muoversi rispetto al progetto pilota di Castel Giorgio. “Interrogazione datata 19 maggio – come precisato dal manager di Geotermia Spa – in cui si parla di un progetto che è ormai autorizzato e per cui i lavori inizieranno questo autunno. Battistoni dalla sua profonda ‘sapienza’ – ironizza – ha riscontrato che questo ‘progetto’ creerebbe problemi, ma non si capisce come, dato che è stato approvato dai massimi esperti del settore”.

Bassa politica, chiariamo l’articolo uscito oggi di Battistoni Francesco su una notizia del 19 maggio. Anche in questo caso il Corriere di Viterbo fa una marchetta e non un articolo di giornale.Ma siamo abituati

Pubblicato da Associazione Geotermia zero emissioni Umbria Lazio su Giovedì 1 ottobre 2020

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui